NEWS

Mercoledi 24 Aprile 2019

Ipertensione e iperlipidemia? Tripla terapia TAR (telmisartan/amlodipina + rosuvastatina) pratica ed efficace

Una tripla terapia basata sulla combinazione di telmisartan/amlodipina + rosuvastatina (TAR) può essere un trattamento efficace in pazienti con dislipidemia e ipertensione. In particolare, la tripla terapia TAR ha valore per i pazienti ipertesi con i[...]

Sabato 30 Marzo 2019

Post hoc del trial WAKE-UP, trombolisi con alteplase efficace anche nei pazienti colpiti da ictus lacunare

Anche i pazienti colpiti da ictus con infarti lacunari (ictus lacunari) possono beneficiare della riperfusione farmacologica con alteplase, secondo i risultati di un'analisi post hoc dello studio WAKE-UP, pubblicati online su “JAMA Neurology”.

INFINITY, una terapia intensiva dell'ipertensione può rallentare i danni cerebrali nell'anziano. #ACC2019

Una terapia farmacologica intensiva per abbassare la pressione arteriosa (BP), rispetto a un trattamento per un obiettivo BP meno stringente, sembra rallentare la progressione delle lesioni cerebrali sottocorticali alla risonanza magnetica (RM). Lo s[...]

Domenica 17 Marzo 2019

Rivisti i livelli di assunzione quotidiana di sodio. Obiettivo, più attenzione alle soglie di rischio CV

In base a un rapporto delle National Academies, gli adulti sani riducono il loro rischio cardiovascolare (CV) diminuendo l'intake quotidiano di sodio di almeno 2.300 mg e potrebbero diminuirlo ulteriormente arrivando fino a 1.500 mg. In precedenza, 2[...]

Sabato 9 Marzo 2019

Declino cognitivo rallentato mediante riduzione pressoria e lipidica solo nei pazienti a più alto rischio cardiovascolare

Sono stati pubblicati online i risultati relativi alla cognizione dello studio HOPE-3, che ha valutato la riduzione della pressione arteriosa e del colesterolo in individui senza patologie cardiovascolari note né necessità di trattamento ma con risch[...]

Mercoledi 6 Marzo 2019

Omega 3 in gravidanza proteggono dalla possibile ipertensione nei bambini in sovrappeso

L'integrazione di omega 3 durante la gravidanza può avere un beneficio sulla pressione sanguigna nei bambini che diventano sovrappeso o obesi nei primi anni di vita e può aiutare a proteggere il loro cuore da alcune delle conseguenze cardiovascolari [...]

Martedi 5 Marzo 2019

L'ipertensione aumenta il rischio di diabete e di eventi cardiovascolari

Gli adulti con ridotta tolleranza al glucosio e ipertensione sono a maggior rischio di diabete e di eventi cardiovascolari a lungo termine rispetto ai non ipertesi. E' quanto emerge dai risultati di un'analisi post-hoc dello studio cinese Da Qing Pre[...]

Sabato 2 Marzo 2019

RIGHT-2: ictus presunto, esiti non migliorati dall'uso rapido preospedaliero di patch di nitroglicerina

Uno studio controllato con sham mostra che un patch con trinitrato glicerilico transdermico (GTN) non migliora gli outcome complessivi se somministrato in ambulanza nella fase ultra-acuta dell'ictus. Lo rivela uno studio presentato a Honolulu (Hawai,[...]

Giovedi 21 Febbraio 2019

Esercizio fisico mattutino abbinato a brevi camminate aiuta a controllare la pressione arteriosa negli anziani in sovrappeso o obesi

In uomini e donne anziani e in sovrappeso o obesi, trenta minuti di esercizio fisico mattutino hanno l'effetto di ridurre la pressione sanguigna per il resto della giornata. E le donne che durante il resto del giorno fanno brevi e frequenti camminate[...]

Mercoledi 20 Febbraio 2019

Con la vitamina C glicemia e pressione ridotte nel diabete di tipo 2

Nelle persone con diabete di tipo 2, l'assunzione di vitamina C due volte al giorno per 4 mesi è associata a una riduzione del picco ematico di glucosio postprandiale, a un tempo inferiore in condizioni di iperglicemia e alla riduzione della pression[...]

Domenica 17 Febbraio 2019

Ictus, meno emorragie cerebrali con riduzione intensiva della pressione. La disabilità però non migliora

Nei pazienti con ictus ischemico trattati con farmaci trombolitici (alteplase) , una rapida riduzione della pressione arteriosa, superiore gli obiettivi raccomandati, ha ridotto in modo sicuro il rischio di emorragia cerebrale, ma non ha migliorato i[...]

Domenica 3 Febbraio 2019

Lieve ipertensione in giovane età e rischio di demenza tardiva per riduzione del volume di aree cerebrali, nuove prove

Un'elevata pressione arteriosa negli adulti più giovani sembra essere legata a un aumentato rischio di demenza in età avanzata, secondo una nuova ricerca pubblicata online su “Neurology”.

Domenica 25 Novembre 2018

Empagliflozin nei diabetici riduce la massa ventricolare sinistra. Effetto di classe degli inibitori SGLT2?

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e storia di malattia coronarica stabile, il trattamento con empagliflozin, inibitore del co-trasportatore sodio-glucosio 2 (SGLT2), riduce significativamente la massa ventricolare sinistra. È quanto emerge dallo stu[...]

Venerdi 23 Novembre 2018

Diabete e malattia coronarica sono associati all'obesità

Un più alto indice di massa corporea (BMI) è associato a un maggior rischio di malattia coronarica e diabete di tipo 2, ma non all'ictus, secondo una randomizzazione mendeliana su quasi un milione di soggetti. Sono i risultati di una metanalisi pubbl[...]

Domenica 18 Novembre 2018

Alti valori pressori nei giovani adulti predittivi di malattia cardiovascolare alla mezza età

In base ai risultati di un ampio studio prospettico pubblicato su “JAMA”, i giovani adulti con ipertensione hanno un rischio significativamente elevato per successivi eventi cardiovascolari (CV) e mortalità per tutte le cause alla mezza età rispetto [...]

Martedi 13 Novembre 2018

Scompenso cardiaco, sacubitril/valsartan meglio di enalapril come terapia iniziale nei pazienti con frazione di eiezione ridotta stabilizzati

Sono stati annunciati i risultati dello studio PIONEER-HF, i quali dimostrano che l'inizio di terapia in ospedale di sacubitril/valsartan ha fornito benefici superiori rispetto all'inizio con enalapril – un farmaco comunemente utilizzato per lo scomp[...]

Giovedi 8 Novembre 2018

Diabete, in Italia cure adeguate per il 50 percento dei pazienti e il numero è in crescita

Cosa significa ricevere una diagnosi di diabete oggi in Italia? Che si tratti del tipo 1 o del tipo 2, un paziente che deve affrontare questa patologia e si rivolge alla rete di servizi diabetologici sul territorio nazionale, ha buone probabilità di [...]

Domenica 28 Ottobre 2018

Nessun aumento di rischio di danno renale dal trattamento intensivo della pressione arteriosa

Livelli elevati di creatinina in pazienti sottoposti a controllo intensivo della pressione arteriosa (PA) possono essere un artefatto del minore flusso sanguigno renale piuttosto che un segno di vero danno renale, secondo uno studio pubblicato online[...]

Domenica 7 Ottobre 2018

Ipertensione, terapia intensiva con meno probabilità di successo se assunti 5 o più farmaci

Secondo una nuova analisi post-hoc dello studio SPRINT, i pazienti arruolati avevano minori probabilità di raggiungere l'obiettivo del trattamento intensivo (ossia di una pressione arteriosa sistolica inferiore a 120 mmHg) se assumevano 5 o più farma[...]

Sabato 6 Ottobre 2018

Ma perché le donne con ipertensione cronica sospendono gli antipertensivi durante la gravidanza?

Secondo nuovi dati – presentati a Chicago durante le American Heart Association (AHA) Joint Hypertension 2018 Scientific Sessions - molte donne con ipertensione cronica smettono di assumere i loro farmaci antipertensivi quando entrano in gravidanza. [...]

Giovedi 4 Ottobre 2018

Diabete di tipo 2, exenatide e dapagliflozin insieme in aggiunta a metformina sono più efficaci che in monoterapia #EASD2018

Nei pazienti con diabete di tipo 2 non controllato con metformina, la doppia terapia aggiuntiva exenatide e dapagliflozin è stata ben tollerata dopo 104 settimane e ha mantenuto un'efficacia significativamente superiore rispetto a entrambi gli agenti[...]

Sabato 22 Settembre 2018

Sindrome di Marfan, irbesartan rallenta la progressione della dilatazione aortica

Secondo i dati dello studio AIMS, presentato al recente Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC 2018) a Monaco di Baviera, irbesartan a dosi standard è collegato a una significativa diminuzione del tasso di dilatazione aortica nei pazient[...]

Domenica 26 Agosto 2018

Ipertensione arteriosa, adesso si punta a 130/80. Nuove Linee guida ESH-ESC

Stando alle nuove linee guida congiunte ESC-ESH (European Society of Cardiology/European Society of Hypertension), pubblicate sullo European Heart Journal e sul sito ESC, il ricorso ad una polipillola a base di due farmaci potrebbe rivoluzionare il t[...]

Sabato 21 Luglio 2018

Molti più bambini ipertesi con i criteri delle nuove linee guida dell'American Academy of Pediatrics

Quasi 800.000 giovani statunitensi sono stati recentemente classificati come ipertesi sulla base delle linee guida aggiornate dell'American Academy of Pediatrics (AAP), secondo un nuovo studio dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di A[...]

Sabato 7 Luglio 2018

Diabete di tipo 2, empagliflozin migliora gli esiti cardiovascolari e riduce il rischio di progressione o nuova malattia renale

Negli adulti con malattia cardiovascolare (CV) e diabete di tipo 2, che è la causa numero uno di insufficienza renale negli Stati Uniti, empagliflozin ha ridotto il rischio di morte CV o di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca, e di peggiorame[...]

Diabete di tipo 1, miglioramenti nel controllo della glicemia, nel peso e nella pressione sanguigna con liraglutide in aggiunta alla terapia insulinica

Gli adulti con diabete di tipo 1 che assumono una dose giornaliera di liraglutide in aggiunta alla terapia insulinica hanno ottenuto non solo un miglior controllo della glicemia, ma anche miglioramenti della pressione sanguigna e del peso corporeo. S[...]

Sabato 30 Giugno 2018

Ictus ischemico acuto, qual è la pressione arteriosa sistolica ottimale per la trombectomia?

Sia la bassa che l'alta pressione arteriosa sistolica (PAS) al basale sono associate a un aumentato rischio di esito scarso in pazienti con ictus ischemico acuto sottoposti a terapia endovascolare, secondo i nuovi risultati di un ampio studio di regi[...]

Domenica 24 Giugno 2018

Congresso ESH: in anteprima i punti salienti delle nuove linee guida sull'ipertensione

Le nuove linee guida sull'ipertensione promettono di rappresentare una piccola rivoluzione nel settore nella gestione di questa patologia e l'interesse è testimoniato dalle molte migliaia di persone che, in questi giorni, stanno visualizzando on line[...]

Venerdi 22 Giugno 2018

Diabete in Italia, quali i farmaci più utilizzati? La fotografia scattata dall’AMD

Arriva la prima monografia degli Annali AMD dedicata ai “Full Data Circle” (FDC), ossia i dati che misurano l’assistenza diabetologica in Italia, raccolti presso il “circolo” di Centri più virtuosi nella compilazione corretta e completa delle cartell[...]

Martedi 19 Giugno 2018

Disfunzione erettile e futura malattia cardiovascolare, studio recente ha dimostrato un'associazione

La disfunzione erettile è associata in modo indipendente al rischio di futura malattia cardiovascolare. Utilizzando i dati di uno studio in corso, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini che hanno segnalato la disfunzione erettile avevano un risc[...]

Sabato 9 Giugno 2018

Diabete, nelle donne triplica il rischio di morte per ischemia o ictus

In un'ampia coorte internazionale di adulti senza precedenti patologie vascolari, il diabete ha triplicato il rischio di morte per cardiopatia ischemica o ictus nelle donne, e lo ha raddoppiato negli uomini, in particolar modo in un'età compresa tra [...]

Sabato 2 Giugno 2018

Post-menopausa, più elevato rischio cardiovascolare per maggiore rapporto testosterone/estradiolo

Nelle donne in post-menopausa, i rapporti più elevati tra testosterone ed estradiolo si associano a un elevato rischio cardiovascolare. È quanto dimostra un'analisi osservazionale pubblicata sul “Journal of American College of Cardiology”.

Giovedi 24 Maggio 2018

Obesità: liraglutide 3 mg si conferma efficace nel ridurre il peso corporeo anche nella vita reale

I pazienti trattati con liraglutide 3 mg per la gestione del peso, in combinazione con dieta ed esercizio fisico, hanno perso una media di 8,1 kg dopo sei mesi, in un contesto di vita reale. I dati sono stati presentati al 25° congresso europeo sull'[...]

Sabato 21 Aprile 2018

Diabete, i beta-bloccanti possono aumentare il rischio di mortalità

Nei pazienti diabetici, in particolare tra quelli con malattia coronarica (CHD), l'uso di beta-bloccanti può essere associato a un aumento del rischio di mortalità per tutte le cause, come suggerisce una nuova ricerca pubblicata nel numero di aprile [...]

Domenica 15 Aprile 2018

Evacetrapib, inibitore CETP, manca anche l'appuntamento con la medicina di precisione farmacogenetica

La profilazione farmacogenetica non è riuscita a far conseguire benefici a evacetrapib, portando nuove ombre sulle speranze che l'impiego del farmaco sperimentale in una popolazione più mirata potesse produrre risultati positivi. Sono i risultati – s[...]

Domenica 8 Aprile 2018

L'integrazione quotidiana di nicotinamide riboside inverte il processo di invecchiamento cardiovascolare

Un nuovo studio della University of Colorado Boulder, pubblicato online su “Nature Communications”, indica che quando le persone assumono ogni giorno un integratore alimentare naturale - la nicotinamide riboside (NR) – si imita la restrizione caloric[...]

Sabato 7 Aprile 2018

Quanto dev'essere ridotto il consumo di sale negli ipertesi? Confronto/scontro tra due esperti all'ACC.18

C'è un consenso quasi universale sul fatto che un eccessivo intake di sodio nella dieta è un fatto negativa per la salute, ma qui finisce l'accordo, in quanto numerose organizzazioni e società scientifiche assumono posizione diverse su quanto debba e[...]

Sabato 17 Marzo 2018

Polipillola con tre farmaci a basse dosi in prima linea riduce la pressione meglio delle cure standard

Una ‘polipillola' che combina tre farmaci a basse dosi per l'ipertensione può ottenere una migliore riduzione della pressione arteriosa rispetto alle cure standard. È quanto emerge dallo studio TRIUMPH, i cui risultati sono stati esposti durante l'ed[...]

Sabato 10 Marzo 2018

Malattia dei piccoli vasi, perfusione cerebrale non diminuita da riduzione intensiva dei valori pressori

L'abbassamento intensivo dei valori di pressione arteriosa (BP) non riduce il grado di perfusione cerebrale nella malattia dei piccoli vasi di grado severo. Sono questi i risultati di uno studio pubblicato online su “JAMA Neurology”.

Domenica 18 Febbraio 2018

HOPE-3, negli uomini di mezza età la terapia con farmaci cardiovascolari non incide sulla funzione erettile

La terapia di prevenzione primaria a lungo termine con una statina e/o la combinazione di candesartan e un diuretico tiazidico a basso dosaggio non aumenta il rischio di disfunzione erettile (ED) negli uomini di mezza età a rischio cardiovascolare (C[...]

Sabato 3 Febbraio 2018

Ipertensione con nefropatia cronica: ACE-inibitore più Ca-antagonista, meglio se di tipo T/L che di tipo L

Secondo una ricerca pubblicata sul “Journal of Clinical Medicine Research”, nei pazienti ipertesi con nefropatia diabetica la terapia combinata basata su un ACE-inibitore (perindopril) e un calcio-antagonista (Ca-antagonista) di tipo T/L (quale benid[...]

Giovedi 25 Gennaio 2018

Ipertensione polmonare, in pazienti naïve terapia iniziale con ambrisentan + tadalafil efficace nel long-term

Nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) di nuova diagnosi, la terapia di associazione iniziale con ambrisentan e tadalafil offre benefici clinici e un significativo miglioramento emodinamico. Una nuova, importante conferma arriva da I[...]

Venerdi 19 Gennaio 2018

Innovativa formulazione endonasale di esketamina efficace nella depressione farmacoresistente

La combinazione di un antidepressivo con un nuovo trattamento endonasale può offrire un beneficio rapido e duraturo per i pazienti con depressione resistente al trattamento (TRD). Lo suggerisce una nuova ricerca pubblicata online su “JAMA Psychiatry”[...]

Giovedi 18 Gennaio 2018

Farmaci FDA per la perdita di peso sul long-term, modesti effetti sul profilo di rischio cardiometabolico

I cinque principali farmaci per la perdita di peso attualmente disponibili negli USA - cioè approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per questa indicazione - hanno solo effetti "modesti" sul profilo di rischio cardiometabolico. Lo rivela un[...]

Giovedi 4 Gennaio 2018

Post-preeclampsia, possibili differenti pattern di ipertensione. Quale monitoraggio e quali interventi

Le donne con preeclampsia in gravidanza possono sviluppare diversi pattern di ipertensione dopo il parto. Lo riferiscono ricercatori svizzeri in uno studio pubblicato su “Hypertension”.

Domenica 17 Dicembre 2017

Scompenso cardiaco: ridotta da sacubitril/valsartan l'uricemia, predittore indipendente di outcome avversi

La concentrazione sierica di acido urico (SUA) risulta un predittore indipendente di outcome peggiori dopo aggiustamento multivariabile in pazienti con scompenso cardiaco con ridotta frazione d'eiezione (HFrEF). Rispetto a enalapril, sacubitril/valsa[...]

Sabato 16 Dicembre 2017

Diabete, il rapporto albumina-creatinina predice il rischio cardiovascolare

Nei pazienti con diabete di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare, quando il rapporto albumina/creatinina è elevato, si osserva un rischio più elevato di mortalità per tutte le cause e di eventi cardiovascolari avversi. Lo sostengono i ricercatori d[...]

Domenica 10 Dicembre 2017

HFrEF con obesità e ipertensione, benefici di sacubitril/valsartan sotto sforzo non correlati alla lipolisi

I benefici effetti cardiovascolari di sacubitril/valsartan nel trattamento dello scompenso cardiaco con ridotta frazione di eiezione (HFrEF), non possono essere spiegati da cambiamenti nel metabolismo lipidico durante l'esercizio fisico in pazienti a[...]

Venerdi 8 Dicembre 2017

J&J mette le mani su farmaco per ipertensione resistente di Idorsia, spin-off di Actelion

Johnson & Johnson ha deciso di supportare lo sviluppo e la commercializzazione di un farmaco sperimentale studiato per l'ipertensione resistente sviluppato da Idorsia, la società svizzera nata a seguito dello spin off di Actelion Pharmaceuticals. Que[...]

Domenica 3 Dicembre 2017

Diabete, canagliflozin bene in prevenzione cardiovascolare primaria e secondaria

L’antidiabetico canagliflozin, inibitore del SGLT2, riduce i rischi degli outcome cardiovascolari e il peggioramento della malattia renale o conseguente mortalità, indipendentemente dal fatto che i pazienti presentino fattori di rischio per malattie [...]

Domenica 26 Novembre 2017

Preipertensione addio, divisa in pressione elevata e ipertensione di stadio 1 dalle linee guida ACC/AHA 2017

L'American College of Cardiology (ACC) e l'American Heart Association (AHA) hanno pubblicato una nuova versione delle linee guida sull'ipertensione caratterizzate da una nuova definizione di “ipertensione di stadio 1” (che sostituisce il termine di “[...]

Sabato 28 Ottobre 2017

Il rischio di ictus non aumenta con un abbassamento intensivo della pressione sistolica

L'abbassamento intensivo della pressione arteriosa sistolica (SBP) a livelli inferiori a 120 mmHg non aumenta il rischio di ictus, anche con una bassa pressione arteriosa media (MAP). Lo dimostra una nuova ricerca presentata a San Diego (USA), nel co[...]

Domenica 22 Ottobre 2017

Ipertensione, la curva J c'è sempre, con qualsiasi target pressorio

È noto che bassi valori di pressione arteriosa sistolica (SBP) sono associati a un aumento del rischio di eventi cardiovascolari (CV), dando origine al cosiddetto fenomeno della curva J, per cui una riduzione aggressiva (confrontata con una riduzione[...]

Mercoledi 11 Ottobre 2017

A rischio obesità bimbi nati da madri con aumento pressorio in gravidanza

I disordini ipertensivi nelle donne in gravidanza, indipendentemente dalla statura corporea prima della fase gestazionale, sono fattori di rischio per l'obesità infantile della prole. Queste le conclusioni di uno studio di coorte prospettico pubblica[...]

Lunedi 9 Ottobre 2017

Scompenso cardiaco, per il beneficio da inibitori SGLT2 proposta una nuova spiegazione

Una ‘special communication' apparsa su “JAMA Cardiology” si sofferma sull'uso degli inibitori degli inibitori del cotrasportatore 2 sodio-glucosio (SGLT2), recente classe di ipoglicemizzanti orali che agiscono riducendo il riassorbimento tubulare di [...]

Venerdi 15 Settembre 2017

Studio RACE 3; terapia “upstream” per la fibrillazione atriale basata sui fattori di rischio migliora il mantenimento del ritmo sinusale

Nei pazienti con fibrillazione atriale (FA) e scompenso cardiaco in stadio iniziale, un trattamento “upstream” articolato per il controllo del ritmo cardiaco basato sulla gestione dei principali fattori di rischio cardiovascolare e composto da cambia[...]

Qual è il target ottimale di sistolica? Dall’ESC, nuove analisi post-hoc dello studio SPRINT scaldano il dibattito

Qual è il target ideale di pressione arteriosa sistolica da raggiungere con la terapia antipertensiva? Il dibattito su questo tema è più che mai caldo. Ad alimentarlo ha contribuito in modo sostanziale lo studio SPRINT (Systolic Blood Pressure Interv[...]

Studio PRECISION-ABPM: ibuprofene alza la pressione nei pazienti con artrosi o artrite reumatoide, celecoxib no

Alleviare il dolore è un obiettivo chiave del trattamento dei pazienti affetti da artrosi o artrite reumatoide e gli analgesici scelti dal medico in prima battuta a questo scopo sono spesso i farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS). Tuttavia, s[...]

Domenica 17 Settembre 2017

La nicotina delle sigarette elettroniche può ancora causare danni vascolari

L'esposizione alla nicotina nel vapore liberato durante l'uso delle sigarette elettroniche (E-Cigs) è stata associata a un aumento transitorio, ma potenzialmente dannoso, della rigidità arteriosa, secondo una ricerca presentata a Milano, durante il r[...]

Venerdi 8 Settembre 2017

Gestione delle valvulopatie, cosa cambia nelle nuove linee guida congiunte ESC/EACTS

In concomitanza con la loro presentazione a Barcellona durante l'edizione 2017 del Congresso dell'European Society of Cardiology (ESC), sono state pubblicate online sull'European Heart Journal e sul sito web dell'ESC le linee guida aggiornate per la [...]