72 news PER "proteina tau"


NEWS

Domenica 10 Febbraio 2019

Parodontite cronica fortemente correlata all'Alzheimer, sviluppate piccole molecole contro il P. gingivalis

Le infezioni gengivali possono giocare un ruolo centrale nello sviluppo della malattia di Alzheimer (AD). Lo suggerisce una nuova ricerca pubblicata online su “Science Advances”.

Sabato 2 Febbraio 2019

Alzheimer, nuovo target terapeutico: proteina tau, regolata da esteri del colesterolo. Candidati statine ed efavirenz

In un nuovo lavoro, pubblicato online su “Cell Stem Cell”, ricercatori della San Diego School of Medicine della University of California di San Diego, nel tentativo di rallentare lo sviluppo della malattia di Alzheimer (AD), si sono concentrati su un[...]

Domenica 16 Dicembre 2018

Alzheimer, dalla Johns Hopkins un nuovo tracciante PET per imaging in vivo dei grovigli tau

I ricercatori della Johns Hopkins Medicine hanno identificato in studi di imaging in vivo su cervelli umani nuovi traccianti radioattivi beta-emittenti che legano e rendono visibili i grovigli tau, proteina associata a numerose malattie neurodegenera[...]

Venerdi 14 Dicembre 2018

Fallisce terapia genica per rara malattia dell'occhio, Biogen esce dallo sviluppo del farmaco

Biogen ha interrotto la collaborazione con la biotech statunitense AGTC (Applied Genetic Technologies Corporation), società specializzata in terapia genica, dopo il recente fallimento clinico in uno studio di fase I/II del principale candidato per il[...]

Venerdi 16 Novembre 2018

Antidiabetici, una nuova speranza per migliorare la neurodegenerazione nell'Alzheimer?

I farmaci utilizzati per il trattamento del diabete di tipo 2 sembrerebbero avere un effetto protettivo sulle aree cerebrali che solitamente sono danneggiate nei pazienti con Alzheimer. È quanto emerge da una ricerca statunitense i cui risultati sono[...]

Domenica 28 Ottobre 2018

Sempre più evidenze della relazione tra virus dell'Herpes simplex e malattia di Alzheimer

Sempre più evidenze dalla ricerca stanno contribuendo a consolidare il collegamento proposto tra il virus dell'herpes simplex (HSV) e la malattia di Alzheimer (AD). L'argomento è approfondito in una revisione pubblicata online su “Frontiers in Aging [...]

Martedi 11 Settembre 2018

Alzheimer: una memoria virtuale alleata dei malati in fase iniziale. Chatbot su Facebook

Al Ministero della Salute si è tenuta la conferenza stampa “Alzheimer, non perdiamolo di vista” organizzata da Italia Longeva per la presentazione del progetto “Chat Yourself”, il primo chatbot per i malati prodromici di Alzheimer, cioè quelli in fas[...]

Sabato 14 Luglio 2018

Huntington, scoperto meccanismo patogenetico promettente per lo sviluppo di farmaci mirati

Un gruppo di ricercatori della McMaster University di Hamilton (Canada) ha sviluppato una nuova teoria sulla malattia di Huntington (HD) che è stata accolta in modo favorevole in quanto appare promettente per l'apertura di nuove strade allo sviluppo [...]

Venerdi 1 Giugno 2018

Ipercolesterolemia, l’acido bempedoico, si inserirà tra statine e anti PCSK9?

In pazienti con ipercolesterolemia ad alto rischio e intolleranti alle statine, l'acido bempedoico ha raggiunto il suo endpoint primario in uno studio di Fase III, con una diminuzione del 23% del colesterolo LDL a 12 settimane, rispetto all’1% nel gr[...]

Trattamento dei tumori, terapie cellulari in forte espansione a livello globale. Rapporto del Cancer Research Institute

Il Cancer Research Institute (CRI), organizzazione no-profit americana dedicata esclusivamente al miglioramento dell'assistenza ai malati di cancro, ha appena pubblicato un nuovo rapporto sul panorama globale delle terapie cellulari sviluppate per il[...]

Sabato 19 Maggio 2018

Alzheimer di origine infettiva, molte prove. Call to action per avviare studi clinici in questa direzione

Un gruppo di scienziati e clinici ha redatto un editoriale che indica come alcuni microbi - un virus e due batteri, in particolare - siano la principale causa della malattia di Alzheimer (AD). Questo editoriale, pubblicato online sul “Journal of Alzh[...]

Giovedi 26 Aprile 2018

Cenicriviroc nella NASH: ulteriori conferme dall'analisi a 2 anni dello studio CENTAUR

L'estensione a 2 anni dello studio CENTAUR su pazienti con steatoepatite non alcolica (NASH) e fibrosi epatica ha confermato l'elevata attività antifibrotica e il buon profilo di tollerabilità di Cenicriviroc (CVC). Durante l'International Liver Cong[...]

Sabato 21 Aprile 2018

Alzheimer, nuova definizione basata sui biomarker e non sulla clinica per favorire la ricerca di farmaci

I ricercatori del National Institute on Aging (NIA) e dell'Alzheimer's Association (AA) hanno proposto una nuova definizione della malattia di Alzheimer (AD) basata su biomarcatori a scopo di ricerca. L'obiettivo ultimo è quello di rendere più affida[...]

Sabato 24 Marzo 2018

Celgene si rafforza in neurologia e acquisisce i diritti di tre farmaci sperimentali

La società biofarmaceutica Celgene ha deciso di rafforzarsi in modo deciso nel settore delle malattie neurodegenerative, settore nel quale è già presente con il farmaco ozanimod in sviluppo per la sclerosi multipla ed altre patologie su base immunita[...]

Domenica 11 Marzo 2018

Alzheimer, miglioramento cognitivo con donepezil anche da riduzione dei livelli sierici di beta-amiloide

Nei pazienti affetti da malattia di Alzheimer (AD), una terapia farmacologica convenzionale combinata con donepezil può ridurre i livelli di espressione di beta-amiloide nel sangue periferico e migliorare le funzioni cognitive dei pazienti – testimon[...]

Mercoledi 21 Febbraio 2018

Alzheimer, AbbVie e Voyager Therapeutics studiano farmaci diretti contro la proteina tau

AbbVie ha siglato un accordo per utilizzare una tecnologia con vettore virale adeno-associato (AAV) sviluppata dalla società di terapia genica Voyager Therapeutics, per lo sviluppo di terapie anticorpali dirette contro la proteina tau per il trattame[...]

Venerdi 5 Gennaio 2018

Takeda, in 24 ore doppio investimento su Crohn e Alzheimer

Nella stessa giornata, Takeda ha annunciato l’acquisizione di TiGenix, una società belga che ha sviluppato un farmaco a base di cellule staminali indicato per curare fistole complesse che possono svilupparsi in pazienti con malattia di Crohn e un acc[...]

Domenica 17 Dicembre 2017

Scopri i 10 potenziali blockbuster del 2018

Tra i molti lanci previsti nel 2018, ce ne sono 10 particolarmente interessanti anche per il loro potenziale economico perché si riferiscono a farmaci che ci si aspetta possano generare vendite annuali superiori al miliardo di dollari. Leggi l'artico[...]

Mercoledi 6 Dicembre 2017

Integrazione con vitamina D, effetti benefici scheletrici ed extra-scheletrici: il catalogo è questo

Un quadro a tutto tondo degli effetti scheletrici ed extra-scheletrici della vitamina D è stato fornito in un simposio satellite nell'ambito del 16° Congresso Nazionale AME (Associazione Medici Endocrinologi), tenutosi poche settimane fa a Roma. Sono[...]

Lunedi 9 Ottobre 2017

Dermatite atopica dell'adulto: per una malattia finora difficile da curare presto nuove terapie

C'è una patologia della pelle meno nota di altre, come l'acne o la psoriasi, ma decisamente più grave, almeno in certi casi, e in grado di condizionare pesantemente la qualità di vita dei pazienti. Parliamo della dermatite atopica, una patologia fino[...]

Sabato 23 Settembre 2017

Amiloidosi ereditaria da accumulo di transtiretina, nuove possibilità di cura con patisiran, primo farmaco che sfrutta la RNA interference

La terapia sperimentale a base di patisiran è risultata efficace e sicura in pazienti affetti da amiloidosi ereditaria da accumulo di transtiretina (hATTR) con polineuropatia. L'efficacia è stata mostrata dalla riduzione significativa della progressi[...]

Venerdi 7 Luglio 2017

Prevenire l’Alzheimer quando si è ancora mentalmente sani. Sarà possibile?

Quantità più elevate di amiloide nel cervello di soggetti anziani sono associate, con maggiore probabilità, ad un più rapido declino cognitivo suggestivo della malattia di Alzheimer. È quanto si osserva in uno studio pubblicato su JAMA in cui gli aut[...]

Sabato 13 Maggio 2017

Colesterolo, negli USA nuove linee guida degli endocrinologi tornano ai target di LDL aboliti nel 2013 dai cardiologi

A partire dalle raccomandazioni delle società di cardiologia, l'American Association of Clinical Endocrinologists (AACE) e l'American College of Endocrinology (ACE) hanno emanato nuove linee guida per la gestione della lipidemia - presentate al meet[...]

Martedi 14 Marzo 2017

Tumore del polmone: crizotinib adesso anche in prima linea per i pazienti ALK-positivi

Novità per crizotinib, primo inibitore orale mirato al recettore della tirosin chinasi, che ha come bersaglio la proteina derivata dal riarrangiamento del gene ALK (Anaplastic Lymphome Kinase). Già disponibile in Italia per il trattamento di seconda [...]

Sabato 11 Febbraio 2017

Grandi speranze per un vaccino anti-Alzheimer in fase 1 mirato alle proteine tau patologiche

AADvac1, un nuovo vaccino attivo contro le proteine tau patologiche – principale correlato del decadimento cognitivo nei pazienti con malattia di Alzheimer (AD) – ha mostrato un favorevole profilo di sicurezza e un'ottima immunogenicità nel primo stu[...]

Lunedi 28 Novembre 2016

Steatoepatite non alcolica, dati incoraggianti dall'immunomodulatore cenicriviroc

Arrivano dati positivi per i pazienti affetti da steatoepatite non alcolica (NASH). Uno studio presentato al meeting annuale dell' American Association for the Study of Liver Diseases ha evidenziato che l'immunomodulatore sperimentale, cenicriviroc, [...]

Lunedi 21 Novembre 2016

Epatite B, la nuova scommessa del trattamento sta nei polimeri di acido nucleico?

Dal congresso americano dell'AASLD (American Association for the Study of Liver Disease) arrivano dati incoraggianti per il trattamento dell'epatite B. Per i pazienti naïve con negatività dell'antigene “e”, il trattamento con due polimeri di acido nu[...]

Sabato 22 Ottobre 2016

Natalizumab per SM, neurofilamenti e proteine tau nel liquor possibili marcatori di risposta

I risultati di uno studio svedese, pubblicato online sull'European Journal of Neurology, suggeriscono che i livelli liquorali (CSF) di proteine neurofilamentose (NFL) e di proteine tau sono correlati con lo sviluppo di atrofia cerebrale e possono ess[...]

Giovedi 28 Luglio 2016

Alzheimer, nuovo farmaco riduce dell'80% la progressione della malattia

Nuove speranze per la cura dell'Alzheimer arrivano da uno studio appena presentato a Toronto, in Canada, in occasione del congresso mondiale su questa temibile patologia che a livello mondiale colpisce oltre 30 milioni di persone, di cui circa 600mil[...]

Venerdi 17 Giugno 2016

Linfoma diffuso a grandi cellule B, il mantenimento con enzastaurina non funziona

La terapia di mantenimento con enzastaurina, un agente sperimentale diretto contro i tumori a cellule B, non ha migliorato la sopravvivenza libera da malattia (DFS) tra i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ad alto rischio che avevano ott[...]

Lunedi 13 Giugno 2016

Ipercolesterolemia familiare omozigote: evolocumab in add-on può ridurre le sedute di aferesi

Cominciano a conoscersi sempre più particolari sugli effetti a lungo termine dell'aggiunta di un inibitore della proteina PCSK9 alla terapia standard intensiva ipolipemizzante in una popolazione a rischio molto elevato, costituita prevalentemente da [...]

Martedi 19 Aprile 2016

Da Fabrizio Stocchi del San Raffaele di Roma una panoramica sul futuro delle cure anti-Parkinson

La ricerca su nuove cure e nuovi dispositivi per il trattamento della malattia di Parkinson è in continuo avanzamento. In prima linea su vari fronti, su questo settore, è il Centro di Ricerca sul Parkinson e sui disturbi motori dell'Irccs San Raffael[...]

Giovedi 25 Febbraio 2016

AR in remissione o con ridotta attività di malattia, l'interruzione del trattamento anti-TNF triplica il rischio recidive

Interrompere il trattamento con un farmaco anti-TNF in pazienti con artrite reumatoide (AR) in remissione o con ridotta attività di malattia, li espone ad un rischio maggiore di recidive rispetto a quelli che continuano il trattamento. Queste le conc[...]

Mercoledi 9 Settembre 2015

Dal 31° Congresso Internazionale sull'Epilessia conferme per perampanel

I dati presentati in occasione del Congresso internazionale sull'epilessia tenutosi a Istanbul mostrano che il trattamento con perampanel può ridurre in modo significativo la frequenza delle crisi sia nei pazienti con crisi tonico-cloniche con genera[...]

Sabato 23 Maggio 2015

SLA: apparente stop a progressione dei sintomi nei casi con maggiore flogosi sistemica basale

Se confermato, l'arresto della progressione dei sintomi della sclerosi laterale amiotrofica (SLA) mediante trattamento con NP001 (un nuovo immunoregolatore dei monociti/macrofagi infiammatori), osservato in un sottogruppo di pazienti con marcata neur[...]

Venerdi 22 Maggio 2015

Che prospettive di cura apre evolocumab? Sentiamo il parere di farmacologi e clinici

Come annunciato, oggi il Chmp dell'Ema ha dato parere positivo all'approvazione di evolocumab, il primo esponente della nuova classe di farmaci anticolesterolo noti come anti PCSK9. Questa decisione apre le porte alla sua approvazione e alla disponib[...]

Lunedi 12 Gennaio 2015

Janssen firma accordo per vaccino anti Alzheimer

Janssen ha annunciato di aver firmato un accordo con la biotech svizzera AC Immune del valore massimo di 509 milioni di dollari per lo sviluppo di un vaccino anti proteina TAU e rafforzare il proprio impegno nel campo dei trattamenti contro l'Alzheim[...]

Venerdi 24 Ottobre 2014

AD moderata-grave, aumento nel liquor di orexina: disturbi del sonno e declino cognitivo

I pazienti con malattia di Alzheimer (AD) e compromissione cognitiva da moderata a grave hanno un aumento nel liquido cerebrospinale (CSF) dei livelli di orexina, neurotrasmettitore che gioca un ruolo fondamentale nella regolazione del ciclo sonno-ve[...]

Venerdi 29 Agosto 2014

Dal Karolinska una nuova strategia anti-danno ischemia-riperfusione: l'inibizione dell'arginasi

L'inibizione dell'arginasi protegge dalla disfunzione endoteliale causata dal fenomeno di ischemia-riperfusione nei pazienti con malattia coronarica (CAD). Lo sostengono su PLoS One tre ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma (Svezia) seco[...]

Venerdi 14 Febbraio 2014

Paralisi sopranucleare progressiva, tideglusib riduce l'atrofia cerebrale in fase II

In pazienti affetti da paralisi sopranucleare progressiva (PSP) reclutati in uno studio di fase II, tideglusib (tiadiazolidinone che riduce la fosforilazione della proteina tau) ha ridotto la progressione dell'atrofia del cervello, e in particolare d[...]

Sabato 1 Febbraio 2014

Alzheimer, due anticorpi monoclonali anti-beta-amiloide cadono in fase 3

Su un solo numero del New England, due articoli su anticorpi monoclonali umanizzati diretti contro la beta-amiloide – solanezumab e bapineuzumab - riportano i risultati completi di 4 trials che dimostrano l'insuccesso di entrambe le molecole nel migl[...]

Venerdi 3 Gennaio 2014

Alzheimer, dal “Besta” di Milano il primo modello italiano integrato di gestione

Nuovi test molecolari, percorsi terapeutici efficienti e uguali per tutti i pazienti, impiego di cartelle cliniche elettroniche condivise tra specialisti e generalisti, mappatura online di tutti i servizi per pazienti disponibili sul territorio. Sono[...]

Giovedi 19 Dicembre 2013

Riduzione delle LDL, conferme dalla fase III per l'anti-PCSK9 evolocumab

Evolocumab, anticorpo monoclonale completamente umanizzato anti-PCSK9, ha raggiunto i due endpoints primari dello studio MENDEL-2, ottenendo, rispetto alla condizione basale, una riduzione percentuale di colesterolemia LDL (LDL-C) alla 12ma settimana[...]

Sabato 14 Dicembre 2013

Alzheimer: nulla osta per trial di fase III a MK-8931, inibitore della beta-secretasi

Prosegue il programma di sviluppo di MK-8931, inibitore della beta-secretasi (BACE), terapia sperimentale per la malattia di Alzheimer (AD). La Commissione per il monitoraggio dei dati (DMC) per lo studio EPOCH in pazienti con AD di grado da lieve a [...]

Domenica 27 Ottobre 2013

ECTRIMS: proseguono gli studi sulla cladribina

Al recente ECTRIMS di Copenhagen si è tornato a parlare di cladribina (CdA) per il trattamento della sclerosi multipla (SM). Un originale lavoro italiano, per esempio, ha suggerito che questo farmaco sia in grado, al pari dell'interferone beta-1a (IF[...]

Lunedi 26 Agosto 2013

Troppo ferro e rame alla base dell' Alzheimer

Forse si celano anche dei metalli dietro l'Alzheimer, forma più diffusa di demenza senile destinata a divenire pandemica nei prossimi decenni soprattutto a causa dell'invecchiamento inarrestabile della popolazione globale.

Martedi 20 Agosto 2013

Ipercolesterolemia famigliare omozigote, lomitapide disponibile in Italia

Attraverso la pubblicazione della determina del 2 agosto sulla GU n.193 del 19 agosto 2013, l'Aifa ha stabilito che il medicinale lomitapide sia inserito nell'elenco dei medicinali erogabili a totale carico del servizio sanitario nazionale ai sensi d[...]

Sabato 13 Luglio 2013

Alzheimer, Lilly ci riprova con solanezumab

Entro l'anno, Eli Lilly inizierà uno studio di fase III che avrà lo scopo di valutare solanezumab in pazienti con Alzheimer di grado lieve. Lo scorso anno il farmaco aveva in larga parte deluso le aspettative fallendo il raggiungimento dell'end poin[...]

Martedi 14 Maggio 2013

Degenerazione maculare, aflibercept efficace come lo standard di cura, con meno iniezioni

È già disponibile anche in Italia (per ora, in fascia C ospedaliera), aflibercept, un nuovo agente diretto contro il fattore di crescita dell'endotelio vascolare che segna un salto di qualità nel trattamento della forma neovascolare (o essudativa) de[...]

Giovedi 18 Aprile 2013

Lilly si rafforza nella diagnostica per l'Alzheimer

Eli Lilly ha acquistato da Siemens Medical Solutions Usa due traccianti sperimentali impiegati per la PET (tomografia a emissione di positroni) in grado di evidenziare i grovigli di proteina tau, detti anche grovigli neurofibrillari, indicatori tipic[...]

Mercoledi 20 Marzo 2013

Alzheimer, immunoterapia frena l'atrofia cerebrale

In uno studio randomizzato monocentrico appena presentato al congresso dell'American Academy of Neurology, a San Diego, un gruppo di pazienti con malattia di Alzheimer in fase iniziale sottoposti a un'immunoterapia con cinque iniezioni di immunoglobu[...]

Martedi 26 Febbraio 2013

Everolimus efficace su turnover e malattia ossea nel carcinoma della mammella recettore-positivo.

Secondo i risultati dello studio BOLERO-2, un trial di fase III condotto in donne in post-menopausa con carcinoma della mammella recettore-positivo in progressione nonostante il trattamento con inibitori dell'aromatasi non steroidei, il trattamento a[...]

Lunedi 11 Febbraio 2013

Delude rilonacept nel trattamento dell'artrite acuta gottosa

Nei pazienti con artrite acuta gottosa, il trattamento con rilonacept, da solo o in associazione con indometacina, non migliora l'alleviamento della sintomatologia dolorosa ottenuto con indometacina superiore a 72 ore dall'inizio del trattamento dell[...]

Lunedi 21 Gennaio 2013

Alzheimer, Governo Usa finanzia quattro studi, uno con solanezumab in pazienti presintomatici

Attraverso nuovi fondi per la ricerca, il National Institutes of Health (NIH) finanzierà quattro studi finalizzati a identificare nuove strategie terapeutiche efficaci contro l'Alzheimer. I trial fanno parte del programma dell'Alzheimer's Disease Coo[...]

Mercoledi 12 Dicembre 2012

Solanezumab, Lilly non deposita il dossier e a breve via a nuovo studio di fase III

Dopo averne discusso con le autorità regolatorie americane, Eli Lilly ha deciso di non depositare all'Fda la richiesta di autorizzazione dell'anticorpo monoclonale solanezumab, ma di iniziare un nuovo studio di fase III sul farmaco, condotto in pazie[...]

Giovedi 15 Novembre 2012

Pinzette molecolari anti-Alzheimer, studio italiano

Ricercatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma -Policlinico A. Gemelli insieme con colleghi dell'Università di Los Angeles (UCLA) hanno dimostrato l'efficacia di “pinzette molecolari” che potrebbero risultare importanti nella cura dell[...]

Lunedi 5 Novembre 2012

Alzhemier, solanezumab può ridurre i livelli di beta amiloide cerebrale

Un'analisi sui biomarker dei dati combinati dei due studi di fase III EXPEDITION 1 E 2 mostra che il trattamento con l'anticorpo monoclonale sperimentale solanezumab ha portato a un aumento dei livelli plasmatici di beta amiloide nei pazienti malati [...]

Martedi 9 Ottobre 2012

Disturbi cognitivi e marcatori di laboratorio

La Malattia di Alzheimer è la principale forma di demenza nei Paesi Occidentali e le stime fanno prevedere che solo in Italia dagli attuali 400.000 pazienti si arrivi nei prossimi 20 anni a quasi il doppio, in virtù dell'invecchiamento della popolazi[...]

Martedi 24 Luglio 2012

Alzheimer, bapineuzumab fallisce nel primo studio di fase III

Pfizer ha reso noto che l'anticorpo monoclonale bapineuzumab non ha raggiunto i due end point primari di efficacia nel primo studio di fase III finora completato sul farmaco. Pfizer e il partner Janssen hanno fatto però sapere che tutti gli altri stu[...]

Martedi 19 Giugno 2012

Genentech compra da AC Immune nuovo farmaco anti Alzheimer

L'azienda farmaceutica Roche ha acquistato dalla biotech svizzera AC Immune i diritti su un nuovo anticorpo sperimentale per il trattamento dell'Alzheimer diretto contro la proteina Tau. Dopo il pagamento di una somma iniziale, il cui ammontare non è[...]