4412 news PER "risposta alla terapia"


NEWS

Mercoledi 8 Gennaio 2014

Leucemia, ibrutinib supera ofatumumab. Studio interrotto per evidente vantaggio del nuovo farmaco

Un comitato di monitoraggio indipendente ha deciso di interrompere in anticipo uno studio di fase III condotto sul farmaco ibrutinib in pazienti con leucemia linfatica cronica e leucemia linfocitica a piccole cellule in quanto era già osservabile una[...]

Martedi 7 Gennaio 2014

Melanoma: la risposta immunitaria aiuta a identificare i pazienti a rischio di recidiva

Nei pazienti affetti da melanoma l'analisi molecolare dei “linfonodi sentinella” (i linfonodi più vicini all'area del tumore e più a rischio di metastasi) può identificare i casi a maggior rischio di recidiva nei 5 anni successivi all'intervento chir[...]

Domenica 5 Gennaio 2014

Utilità dubbia dei probiotici nella prevenzione della polmonite associata a ventilazione assistita

La profilassi con probiotici della polmonite associata a ventilatore (VAP) resta ancora dubbia e non sembra migliorare la prognosi dei pazienti in ventilazione assistita, anche se è in grado di ridurre le infezioni da P. aeuruginosa. Lo concludono su[...]

Negli asmatici la sigaretta modifica il profilo infiammatorio e la risposta agli steoroidi inalatori

Gli ex-fumatori e i fumatori attuali con asma hanno una maggior presenza di eosinofili e neutrofili nell’espettorato e nel sangue e una ridotta risposta al trattamento corticosteroideo a breve termine rispetto agli asmatici non fumatori, ma non si os[...]

Venerdi 3 Gennaio 2014

Cefalea a grappolo cronica, efficace il blocco del grande occipitale ogni 3 mesi

Il blocco del nervo grande occipitale (GONB) sembra essere un trattamento efficace con effetti riproducibili nei pazienti affetti da cefalea a grappolo cronica (CCH). Effettuato ogni 3 mesi, il GONB può svolgere un utile ruolo nella gestione della CC[...]

Dalla terapia genica nuova arma contro i tumori, studio italiano

Uno studio dell'IRCCS Ospedale San Raffaele dimostra che una tecnica di terapia genica finora utilizzata per trattare alcune malattie genetiche rare può essere efficace anche nella cura dei tumori.

Sabato 28 Dicembre 2013

Accordo Helsinn e Italfarmaco per nuovo anticachessia

Il Gruppo Helsinn ha concesso a Italfarmaco i diritti esclusivi di licenza e distribuzione in Italia, San Marino e Città del Vaticano per anamorelin, nuovo agonista del recettore grelinico. Anamorelin è un innovativo medicinale orale da assumere una [...]

Venerdi 27 Dicembre 2013

Ema

Artrite reumatoide, ok preliminare europeo per formulazione sottocutanea di tocilizumab

Il Chmp ha dato parere positivo all'approvazione della formulazione sottocutanea di tocilizumab per il trattamento dell'artrite reumatoide (AR) da moderatamente a gravemente attiva, in pazienti adulti che non abbiamo risposto o che siano intolleranti[...]

Sabato 21 Dicembre 2013

Artrite reumatoide: esiste una relazione fra depressione, persistenza e risposta al trattamento?

Nei pazienti con artrite reumatoide la depressione può aggravare il dolore, l'attività di malattia e ridurre l'efficacia di terapie farmacologiche quali DMARDs biologici e farmaci di sintesi chimica. È quanto affermano gli esperti dell'Università del[...]

Giovedi 19 Dicembre 2013

Epatite C, trattamento standard efficace anche nei soggetti con malattia infiammatoria intestinale

Interferone e ribavirina sono efficaci e sicuri nel trattamento dell'epatite C dei pazienti con malattia infiammatoria intestinale (IBD) in maniera simile ai pazienti non affetti da IBD. Queste le conclusioni di uno studio di recente pubblicazione su[...]

Mercoledi 18 Dicembre 2013

Merck & Co. e GlaxoSmithKline unite contro il cancro al rene

Le multinazionali Merck & Co. e GlaxoSmithKline hanno finalizzato una collaborazione volta a valutare l'uso combinato dei farmaci MK-3475 e pazopanib nella terapia di pazienti con tumore del rene. Le due aziende valuteranno la combinazione dei due f[...]

Martedi 17 Dicembre 2013

Ca mammario HER2+, mutazioni genetiche riducono la risposta alla terapia neoadiuvante

La presenza di mutazioni nel gene PIK3CA riduce di circa la metà la probabilità di ottenere una risposta patologica completa alla terapia neoadiuvante nelle donne con tumore alla mammella HER2-positivo. E' quanto emerso da due studi presentati al San[...]

Tumore al seno, risultati positivi per eribulina più trastuzumab

La combinazione di eribulina e trastuzumab estende la sopravvivenza senza progressione nelle donne con carcinoma della mammella metastatico. E' quanto emerso da uno studio di fase II presentato al 36° Annual San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS[...]

Trattamento antivirale per epatite C migliora outcome CV e renale in pazienti diabetici

I pazienti affetti da epatite C e diabete mostrano un deciso miglioramento degli outcome cardiovascolari e renali se trattati con interferone pegilato e ribavirina. Queste le conclusioni di uno studio pubblicato online sulla rivista Hepatology.

Lunedi 16 Dicembre 2013

Leucemia, pubblicati sul NEJM i dati della fase II di ponatinib

In uno studio di fase II pubblicato da poco sul NEJM, l'inibitore della tirosin chinasi ponatinib ha mostrato di avere una attività antileucemica in pazienti con leucemia mieloide cronica e leucemia linfoblastica che non rispondevano agli altri inibi[...]

Ca della mammella triplo negativo, fase II positiva per veliparib

Uno studio di fase II presentato al San Antonio Breast Cancer Symposium, mostra che il PARP inibitore sperimentale veliparib, sviluppato da AbbVie, potrebbe essere efficace come terapia neoadiuvante nel carcinoma della mammella triplo negativo.

Conferme a lungo termine per brentuximab vedotin nei linfomi di Hodgkin e anaplastico

Al 55°congresso annuale dell'American Society of Hematology (ASH) svoltosi a New Orleans, LA, dal 7 al 10 dicembre 2013 sono stati presentati i dati aggiornati sulla sopravvivenza globale di due studi clinici pivotali di fase 2 condotti su brentuxima[...]

Domenica 15 Dicembre 2013

Asma moderato-grave, delude anticorpo monoclonale anti-IL9

L'aggiunta dell'anticorpo monoclonale anti interleuchina 9 (anti-IL9 mAb) MEDI-528 alla terapia di base dell'asma non ha prodotto rispetto al placebo miglioramenti nel controllo della patologia respiratoria, nella frequenza di riacutizzazioni e nella[...]

Espressione genica influenzata dalla terapia e dalla gravità nella BPCO

Il trattamento della BPCO elicita un'espressione genica dinamica che riflette il grado di attività della malattia. Lo hanno evidenziato i ricercatori del Department of Pulmonary Diseases, University of Groningen, Olanda, dopo lo studio del profilo di[...]

Sabato 14 Dicembre 2013

Ipertensione, aliskiren meglio se associato ad amlodipina che a idroclorotiazide

Ai fini del controllo della pressione arteriosa, i risultati migliori – rispetto alla monoterapia con un agente antipertensivo – sono ottenuti da associazioni, come aliskiren/amlodipina o aliskiren/idroclorotiazide (HCTZ). Tra queste ultime, in parti[...]

Giovedi 12 Dicembre 2013

Carcinoma renale, temsirolimus in associazione delude sia in prima sia in seconda linea

Doccia fredda su temsirolimus nei due studi di fase III INTORACT e INTRESCT pubblicati lo stesso giorno sul Journal of Clinical Oncology, che hanno valutato l'impiego dell'inibitore di mTOR temsirolimus nel carcinoma renale metastatico, nel primo cas[...]

Epatite C, nuove conferme di efficacia del regime orale interferon free a quattro farmaci di AbbVie

A meno di un mese dalla presentazione dei risultati dello studio SAPPHIRE-1, AbbVie ha reso noti i risultati dello studio SAPPHIRE-2 secondo i quali il trattamento con una combinazione interamente orale interferon-free - costituita da tre antivirali[...]

Leucemia linfatica cronica, idelalisib più rituximab migliora la sopravvivenza nei pazienti ad alto rischio

L'aggiunta dell'inibitore dell'enzima PI3K-delta idelalisib a rituximab ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza in un gruppo di pazienti con leucemia linfatica cronica (LLC) già trattati, ma non idonei alla chemioterapia nello studio 116[...]

Martedi 10 Dicembre 2013

L'anti IL-6 siltuximab promettente contro la malattia di Castelman

Il nuovo anticorpo monoclonale anti interleuchina-6 siltuximab (sviluppato da Johnson & Johnson) si è dimostrato molto promettente come trattamento dei pazienti con la forma multicentrica della malattia di Castelman non associata all'infezione da Hiv[...]

Mieloma multiplo, lenalidomide più desametasone migliora la sopravvivenza rispetto alla terapia standard

La combinazione di lenalidomide e desametasone a basso dosaggio (LD) ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e la sopravvivenza globale (OS) rispetto alla terapia standard nei pazienti con mieloma multiplo di[...]

Leucemia Mieloide Cronica, dati a 4 anni confermano superiorità di dasatinib vs imatinib

Annunciati al congresso americano di ematologia i risultati a quattro anni dello studio di fase III DASISION su dasatinib (100 mg al giorno) vs. imatinib (400 mg al giorno) in prima linea nel trattamento dei pazienti adulti con Leucemia Mieloide Cron[...]

Leucemia mieloide acuta, gemtuzumab in aggiunta alla chemio riduce le ricadute nei bambini

L'aggiunta di gemtuzumab ozogamicina alla chemioterapia standard permette di migliorare la sopravvivenza libera da eventi nei bambini, negli adolescenti e nei giovani adulti colpiti leucemia mieloide acuta (LMA), riducendo il rischio di recidiva tra [...]

Adalimumab e metotressato, meglio insieme che da soli nell'artrite reumatoide agli esordi

L'impiego di una terapia intensiva a base di adalimumab e metotressato (MTX) in pazienti con artrite reumatoide (AR) agli esordi determina un miglior controllo della malattia e una ridotta progressione radiografica rispetto a quanto osservato con le [...]

Conferme in fase II per idelalisib nel linfoma non-Hodgkin indolente refrattario

In occasione della riunione annuale della Società Americana di Ematologia (American Society of Hematology, ASH) tenutosi a New Orleans sono stati presentati i risultati di uno studio di Fase 2 (Studio 101-09) inteso a valutare idelalisib, un inibitor[...]

Lunedi 9 Dicembre 2013

Immunoterapia anti-CD19 di Novartis promettente contro alcune leucemie

In questi giorni, in occasione del congresso annuale dell'American Society of Hematology (ASH) sono stati presentati diversi dati molto promettenti, seppure ancora del tutto preliminari, su un'immunoterapia sperimentale sviluppata da Novartis, e nota[...]

Positivi i dati ad interim di nuovo farmaco di Gilead per la leucemia linfocitica cronica già trattata

Gilead Sciences ha annunciato i risultati ad interim derivati da uno studio in aperto e a braccio singolo di Fase 2 per la valutazione di GS-9973, un inibitore orale sperimentale della tirosin-chinasi della milza (spleen tyrosine kinase, Syk), per il[...]

Duloxetina efficace e sicura nel dolore cronico da OA al ginocchio

I risultati di una review pubblicata online sulla rivista Therapeutic Advances in Musculoskeletal Disease hanno dimostrato l'efficacia clinica e la sicurezza di duloxetina nella gestione del dolore da OA al ginocchio

Emofilia B, profilassi con nuovo fattore IX ricombinante altamente efficace contro le emorragie

Il trattamento di profilassi con un nuovo fattore IX della coagulazione ricombinante a lunga durata d'azione, che permette di ridurre la frequenza delle infusioni, si è dimostrato sicuro ed efficace nel prevenire e ridurre gli eventi emorragici nei p[...]

Leucemia linfatica cronica, un anno di sopravvivenza in più con obinutuzumab

Presentati oggi nella Sessione Scientifica Plenaria del Congresso Annuale della Società Americana di Ematologia (ASH) (Abstract n. 60276) i dati dello studio CLL11. Questo studio di fase III, condotto in collaborazione con il German CLL Study Group, [...]

Sabato 7 Dicembre 2013

Fda approva sofosbuvir, inizia una nuova era nella cura dell'epatite C

E' una decisione storica quella dell'Fda che apre una nuova era nella cura dell'epatite C, una infezione del fegato che a livello mondiale colpisce oltre 170 milioni di persone e che può portare alla cirrosi e al cancro al fegato. L'agenzia americana[...]

Venerdi 6 Dicembre 2013

Triptano più antiemetico, efficace doppio attacco all'emicrania

Su Headache uno studio prospettico dimostra per la prima volta che una terapia per l'emicrania basata su più meccanismi d'azione, e in particolare sulla combinazione di un triptano e di un agente antiemetico, è ben tollerata e offre migliori benefici[...]

Giovedi 5 Dicembre 2013

Leucemia mieloide cronica, risposta molecolare profonda a imatinib predittiva di aumento della sopravvivenza

Uno studio randomizzato appena pubblicato online sul Journal of Clinical Oncology mostra che la maggioranza dei pazienti con leucemia mieloide cronica (LMC) trattati con una terapia a base di imatinib ha raggiunto una risposta molecolare profonda, e [...]

Abatacept, effetti positivi sulla funzione beta cellulare nel diabete tipo 1

Un trattamento immunomodulante con abatacept ha contribuito a rallentare il declino della funzionalità delle cellule beta pancreatiche in pazienti con diabete di tipo 1 di recente insorgenza, anche dopo la sospensione della terapia in uno studio cont[...]

Al via 7° congresso nazionale associazione italiana tiroide: novità sulle patologie tiroidee e raccomandazioni AIFA

Si apre oggi a Roma il 7° Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana della Tiroide (AIT), che intende fare il punto della situazione sulle innovazioni diagnostiche e terapeutiche delle patologie tiroidee.

Epatite C in pazienti in emodialisi, interferone alfa-2a pegilato meglio con ribavirina

Il trattamento di combinazione con interferone alfa-2a pegilato e ribavirina (a bassa dose) di pazienti con HCV di genotipo 1 in emodialisi è ben tollerato ed è in grado di determinare un tasso più elevato di risposta SVR rispetto alla monoterapia co[...]

Mercoledi 4 Dicembre 2013

Tubercolosi, fattibile in sicurezza l'aumento della dose di rifampicina

Lo studio di fase II RIFATOX, presentato durante i lavori dell'ultima World Conference on Lung Health, a Parigi, evidenzia che l'aumento della dose giornaliera di rifampicina nel regime attuale di trattamento anti-tubercolosi (TB) da 10mg/kg a 15mg/k[...]

Lunedi 2 Dicembre 2013

Epatite B, entecavir più tenofovir efficaci nei pazienti già trattati

Un trattamento combinato con entecavir più tenofovir per 48 settimane è risultato efficace ai fini dell'abbattimento della carica virale ed è stato generalmente ben tollerato in un gruppo di pazienti con epatite B cronica già trattati in precedenza c[...]

ConcretaMente: i progressi della ricerca sfidano i disturbi del cervello

In occasione dell'Anno del Cervello 2014, l'Università di Milano con il patrocinio dello European Brain Council, ha sviluppato l'iniziativa “ConcretaMente: i progressi della ricerca sfidano i disturbi del cervello”, un ciclo di incontri cui invitiamo[...]

Fibromialgia, risultati incoraggianti con naltrexone

I dati di uno studio presentato nel corso del Congresso annuale dell'American College of Rheumatology (ACR) hanno mostrato come il trattamento con basse dosi di naltrexone potrebbe rappresentare un'opzione terapeutica efficace, ad elevata tollerabili[...]

Domenica 1 Dicembre 2013

La tubercolosi nel XXI secolo, qualcosa è cambiato

«Per quanto i numeri non siano grandi, ancora in Italia qualcuno muore di tubercolosi (TB), ed è anche per questo che attendiamo con impazienza i nuovi farmaci in via di registrazione». Giovanni Battista Migliori, responsabile del Centro Collaborativ[...]

Epatite C: in Toscana aumentano i tassi di guarigione

Grazie a terapie d’avanguardia e a un eccellente livello d’assistenza, nei Centri specialistici toscani i pazienti possono essere seguiti al meglio nel percorso diagnostico-terapeutico. Le nuove risorse terapeutiche come gli inibitori della proteasi [...]

Ema

Epatite C, Ema concede valutazione accelerata a faldaprevir

Boehringer Ingelheim ha annunciato che la sua richiesta di autorizzazione alla commercializzazione in Europa per l’inibitore di proteasi di seconda generazione faldaprevir è stata accolta dall’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), che ha concesso la pro[...]

Sabato 30 Novembre 2013

Stato epilettico convulsivo in pediatria, linee guida italiane

Sono state pubblicate su Epilepsia le raccomandazioni della Lega italiana contro l’epilessia (Lice) relative al trattamento dello stato epilettico convulsivo (Cse) in età pediatrica (è escluso il periodo neonatale). Dopo un inquadramento generale, al[...]

Sindrome progressiva del motoneurone inferiore, Ig ev solo in casi selezionati

Secondo uno studio apparso su Neurology, le immunoglobuline per via endovenosa (IVIg) non devono essere somministrate in modo costante ai pazienti affetti da sindrome progressiva del motoneurone inferiore (PLMNS). Il trattamento, infatti, non ha migl[...]

Venerdi 29 Novembre 2013

AR, promosso algoritmo per trattamento personalizzato con adalimumab

Uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases suffraga l'impiego di un algoritmo per la personalizzazione del trattamento con adalimumab di pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). L'adozione di questo algoritmo, basato su test[...]

Crohn pediatrico, talidomide promettente per raggiungere la remissione

Uno studio multicentrico tutto italiano appena pubblicato su Jama mostra che un trattamento con talidomide ha indotto la remissione in un gruppo di bambini e adolescenti affetti da malattia di Crohn refrattaria ai farmaci nel giro di 8 settimane, sec[...]

Mercoledi 27 Novembre 2013

Epatite C, aggiunta inibitore proteasi a terapia standard non sempre necessaria

E' stato recentemente pubblicato sulla rivista Hepatology uno studio randomizzato che suggerisce come, in un gruppo attentamente selezionato di pazienti con epatite C di grado lieve che sono buoni “responders” al trattamento con interferone e ribavir[...]

Martedi 26 Novembre 2013

Fda

Restrizioni meno severe su rosiglitazone approvate da Fda

Continua la ‘riabilitazione' da parte della Food and Drug Administration (Fda) di rosiglitazone, il discusso antidiabetico di GlaxoSmithKline, accusato in passato di aumentare il rischio cardiovascolare e per questo ritirato dal mercato nella Ue e la[...]

Artrite reumatoide, terapia di combinazione con DMARDs riduce recidive a due anni da sospensione terapia infliximab

Una terapia di combinazione con DMARDs potrebbe rappresentare una strategia di trattamento migliore della monoterapia con metotressato (MTX) per tenere sotto controllo l'artrite reumatoide (AR) dopo sospensione di agenti biologici per raggiunto succe[...]

Emofilia A: migliora l'accesso alla cura con un fattore VIII della coagulazione

Malattia rara e ‘antica', problemi attuali per l'emofilia: una patologia ereditaria della coagulazione nota da moltissimo tempo, per la quale, in tempi di crisi e di spending review, è più che mai attuale la questione dell'accesso alla cura, costosa [...]

Lunedi 25 Novembre 2013

Gambe senza riposo: dagli oppioidi una nuova speranza di cura per i pazienti “difficili”

La “Restless Legs Syndrome” colpisce le donne in misura doppia rispetto agli uomini. Un nuovo studio, condotto in 55 centri europei e pubblicato su Lancet Neurology, dimostra l'efficacia a breve e lungo termine della combinazione fissa ossicodone/nal[...]

Domenica 24 Novembre 2013

Ema

Epatite C, parere positivo degli esperti Ema per sofosbuvir

Il Chmp dell'Ema ha dato parere positivo all'approvazione di sofosbuvir, un analogo nucleotidico a somministrazione orale once a day, per il suo utilizzo in combinazione con ribavirina per il trattamento dell'infezione cronica da virus dell'epatite C[...]

Desametasone di pari efficacia ma più maneggevole di prednisolone nelle riacutizzazioni di asma nei bambini

Il desametasone orale o intramuscolare è efficace al pari del prednisolone nei bambini per le riacutizzazioni gravi di asma. Elisabeth Redman e Colin Powell Department of Child Health, Noah's Ark Children's Hospital for Wales, Cardiff University, Ca[...]

Sabato 23 Novembre 2013

Fda

Epatite C, Fda approva simeprevir

A poche settimane dal parere positivo degli esperti Fda arriva adesso il via libera definitivo dell'agenzia americana per il nuovo antivirale simeprevir (TMC435), un farmaco sperimentale che agisce inibendo la proteasi NS3/4A del virus dell'epatite C[...]

Venerdi 22 Novembre 2013

Ca renale metastatico, axitinib in prima linea non frena la progressione più di sorafenib

Nei pazienti con carcinoma a cellule renali (CCR) metastatico, il trattamento di prima linea con l'inibitore delle tirosin chinasi di seconda generazione axitinib non migliora in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispet[...]