42 news PER "sieroconversione"


NEWS

Martedi 26 Febbraio 2019

Il diabete di tipo 1 potrebbe essere innescato da virus intestinali

Nei bambini gli enterovirus che permangono nell'intestino potrebbero scatenare la risposta autoimmunitaria dell'organismo contro le cellule beta pancreatiche, portando in seguito al diabete di tipo 1. Sono i risultati di uno studio pubblicato sulla r[...]

Lunedi 4 Febbraio 2019

Artrite reumatoide, quanto è rilevante, a fini clinici, la sieroconversione?

Una sottoanalisi del trial IMPROVED, condotto in pazienti con artrite reumatoide (AR) all’esordio e pubblicata su Arthritis Research & Therapy, ha mostrato che le variazioni sierologiche dei livelli autoanticorpali non si associano con l’attività di [...]

Martedi 28 Agosto 2018

Artrite reumatoide, sieroconversione non basta per remissione sostenuta

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) sieropositiva, la sieroconversione entro un anno dall'inizio del trattamento non si associa a remissione sostenuta di malattia libera da farmaco. Sono queste le conclusioni di un trial randomizzato, condotto i[...]

Venerdi 19 Gennaio 2018

Epatite B: tenofovir alafenamide più sicuro del tenofovir disoproxil fumarato anche dopo 2 anni

Il trattamento con tenofovir alafenamide è stato efficace quanto il tenofovir disoproxil fumarato (TDF) nel sopprimere la replicazione dell'epatite B ma si è mostrato più sicuro a livello renale e osseo rispetto al TDF. E' quanto evidenziano i dati p[...]

Venerdi 12 Gennaio 2018

Epatite B, sicurezza confermata e maggiore efficacia con l'aggiunta di interferone peghilato al tenofovir

I risultati di un recente studio pubblicato su Hepatology Reasearch hanno evidenziato che in pazienti con epatite B la terapia a base di interferone peghilato alfa 2b (Peg-IFN-α ) combinato col tenofovir è risultato sicuro in pazienti positivi p[...]

Lunedi 11 Dicembre 2017

Vaccinazione contro l'HBV, risposta ridotta nei pazienti con epatite C

I pazienti con epatite C cronica (HCV) possono avere una diminuita risposta immunitaria alla vaccinazione standard contro l'epatite B. E' quanto riportato in una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate su Hepatology Research.

Trattamento del Clostridium difficile, uno sguardo al presente e al futuro

I protocolli di prevenzione dell'infezione da Clostridium difficile (CDI) si sono concentrati sul trattamento dell'infezione e, più recentemente, sulla riduzione del rischio di recidiva. Le future strategie di gestione si concentreranno sulla prevenz[...]

Martedi 5 Settembre 2017

Micobatteri non tubercolari (NTM): conferme di efficacia in Fase 3 per amikacina liposomiale inalatoria (LAI)

In pazienti con malattia polmonare sostenuta da un micobatterio non tubercolare (Mycobacterium Avium Complex – MAC) refrattario alla terapia consigliata dalle linee guida, il trattamento con amikacina liposomiale in sospensione inalatoria (LAI), in a[...]

Lunedi 31 Luglio 2017

HIV, cabotegravir iniettabile a lunga durata d’azione promette come terapia preventiva

Una formulazione iniettabile a lunga durata d’azione di cabotegravir, somministrata ogni 8 settimane, produce livelli di farmaco abbastanza elevati sia negli uomini che nelle donne per offrire protezione contro l'HIV, secondo i risultati dello studio[...]

Venerdi 5 Maggio 2017

Epatite B, tenofovir sicuro anche in gravidanza per mamma e nascituro

La somministrazione di tenofovir nel secondo o terzo trimestre di donne in gravidanza con epatite B e livelli elevati di DNA dell'HBV è sicura e tollerabile sia per la madre che per il figlio e può impedire la trasmissione virale quando combinata con[...]

Lunedi 21 Novembre 2016

Epatite B, la nuova scommessa del trattamento sta nei polimeri di acido nucleico?

Dal congresso americano dell'AASLD (American Association for the Study of Liver Disease) arrivano dati incoraggianti per il trattamento dell'epatite B. Per i pazienti naïve con negatività dell'antigene “e”, il trattamento con due polimeri di acido nu[...]

Martedi 26 Luglio 2016

Prevenzione dell'infezione da C. difficile, dati finali di fase II di un candidato vaccino

Sono stati annunciati ieri i risultati di uno studio di fase II sul vaccino preventivo dell'infezione primaria da Clostridium difficile (CDI), che sta emergendo come una delle principali cause di infezioni nosocomiali pericolose per la vita, in tutto[...]

Mercoledi 10 Febbraio 2016

Entecavir, sicuro ed efficace in bambini con epatite B cronica

Il trattamento di bambini e adolescenti con epatite cronica da virus B trattati con entecavir ha mostrato riduzione dell'infezione rispetto ai piccoli pazienti trattati con placebo. Questo risultato deriva da uno studio clinico di fase III pubblicato[...]

Mercoledi 9 Dicembre 2015

Tenofovir, meno trasmissione perinatale dell'epatite B

Madri altamente viremiche che hanno ricevuto la terapia con tenofovir disoproxil fumarato in fase avanzata della gravidanza hanno mostrato riduzione del rischio di trasmissione perinatale da madre a figlio del virus dell'epatite B. Questo è quanto ri[...]

Martedi 14 Luglio 2015

Epatite B, stop all'uso di alcuni inibitori nucleosidici per fermare la resistenza

I tassi di resistenza alla lamivudina sono alti tra i pazienti con infezione cronica da epatite B (CHB) in tutta Europa; molti pazienti sviluppano una resistenza crociata per entecavir. Questo dato deriva da un grande trial che ha interessato 18 cent[...]

EULAR 2015: nuove conferme per abatacept nell'artrite reumatoide

Anche in reumatologia, i biomarkers si dimostrano sempre più importanti per la diagnosi della malattia, per indirizzarne una corretta terapia e stabilirne la prognosi con maggiore accuratezza. Lo dimostrano i dati degli studi di Fase IIIb AVERT e A[...]

Martedi 10 Marzo 2015

Epatite E, un nuovo vaccino altamente efficace e attivo a lungo

Il vaccino contro l'epatite E è efficace nell'86,8% dei casi e l'immunità dura almeno 4 anni e mezzo. E' quanto studiato da un gruppo di ricercatori cinesi e pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine. L'epatite virale E (HEV) è una for[...]

Sabato 7 Marzo 2015

SM, sospensione di natalizumab per timore di PML: da spiegare al paziente i rischi di maggiore disabilità

Quando si discute del profilo globale rischio/beneficio di natalizumab (NTZ) con un paziente affetto da sclerosi multipla (SM), quest'ultimo dovrebbe essere avvertito che, in caso di discontinuazione del trattamento, il rischio di peggioramento della[...]

Ridotta risposta alle pratiche vaccinali nei pazienti con sclerosi multipla trattati con fingolimod

In alcuni pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) sottoposti a immunizzazione, un trattamento concomitante con fingolimod riduce, rispetto al placebo, la risposta immune indotta dalla vaccinazione. È quanto riporta uno studio apparso online su Neu[...]

Mercoledi 14 Gennaio 2015

Guarigione dall'epatite B, un aiuto dalla terapia genica

Un nuovo trattamento a base di short interfering RNA, è apparso sicuro e associato ad una riduzione dei livelli di antigene di superficie dell'epatite B in pazienti con epatite B cronica che assumevano entecavir.

Domenica 28 Dicembre 2014

Combinazione entecavir più tenofovir, efficace contro l'epatite B

Una combinazione di entecavir più tenofovir è efficace nel debellare il virus dell'epatite B (HBV) in persone resistenti ad altri farmaci antivirali. Questo dato deriva dai risultati dello studio europeo ENTEBE presentato al liver meeting dell' Ameri[...]

Mercoledi 19 Novembre 2014

Epatite B, interferone pegilato più tenofovir maggiori probabilità di risposta al trattamento

Le persone con il virus dell'epatite B cronica (Hbv) hanno una più alta probabilità di avere risposta positiva al trattamento, come indicato dalla perdita dell' antigene di superficie dell'epatite B (HBsAg), se viene aggiunto l'interferone pegilato a[...]

Venerdi 12 Settembre 2014

L'estratto batterico OM-85, somministrato in concomitanza al vaccino antinfluenzale riduce la morbilità respiratoria nei bambini

La somministrazione di un estratto batterico, OM-85 in aggiunta ai vaccini convenzionali influenzali inattivati riduce significativamente la morbilità respiratoria nei bambini soggetti a infezioni ricorrenti delle vie respiratorie, pur senza influenz[...]

Mercoledi 6 Agosto 2014

Contraccettivi ormonali e rischio di HIV: non c'è legame

Non c'è alcun legame tra utilizzo dei contraccettivi ormonali e rischio di contrarre l'infezione da HIV dal partner sieropositivo . È questo il rassicurante risultato di 17 anni di follow-up su una coorte di coppie sierodiscordanti residenti in Zambi[...]

Sabato 26 Luglio 2014

Eliminazione spontanea dell’Hcv in soggetti coinfetti Hiv/Hcv, è possibile?

Si può avere eliminazione spontanea del virus dell’epatite C in soggetti con infezione cronica e coinfetti da Hiv? Fino a ieri la risposta a questa domanda sarebbe stata “è un evento rarissimo” ma uno studio pubblicato su Journal of Hepatology ha mos[...]

Domenica 15 Giugno 2014

Carcinoma epatocellulare: fattori di rischio, prevenzione e trattamento

Il rischio di carcinoma epatocellulare (Hcc) e della mortalità ad esso collegata stanno diminuendo nelle aree ad alta incidenza come Cina e Giappone, ma sono in aunento nelle aree tradizionalmente a bassa incidenza come Stati Uniti, Canada ed Europa.[...]

Giovedi 24 Aprile 2014

Epatite B cronica, risultati positivi con analoghi nucleosidici e interferone pegilato

La combinazione di interferone pegilato e un analogo nucleosidico può far raggiungere ottimi risultati in pazienti con epatite B cronica. Tale combinazione terapeutica è stata oggetto di tre studi presentati a Londra al congresso dell'EASL, l'Associa[...]

Giovedi 6 Marzo 2014

Ema

Tubercolosi multiresistente, approvazione UE (condizionata) per bendaquilina

La Commissione Europea ha approvato con procedura condizionata la bedaquilina, un nuovo farmaco attivo contro le forme resistenti di tubercolosi negli adulti. Dopo quarant'anni, il medicinale è la prima molecola ad avere un meccanismo d'azione nuovo,[...]

Domenica 2 Febbraio 2014

Epatite B cronica, nuovi approcci terapeutici combinati

Per il trattamento dell’epatite B cronica sono necessari nuovi approcci terapeutici. A tal fine un gruppo di ricercatori tedeschi dell’Istituto di Virologia dell’Ospedale Universitario di Essen hanno valutato una serie di nuove combinazioni di antivi[...]

Venerdi 17 Gennaio 2014

Vaccino anti-HPV insieme ad altri vaccini non compromette sicurezza ed efficacia

Aggiungere il vaccino anti-papillomavirus umano (HPV) ad altre vaccinazioni in un bambino non pregiudica la sicurezza o l'efficacia di uno dei vaccini in questione. A suggerirlo è una revisione sistematica di 9 studi appena pubblicata sulla rivista V[...]

Venerdi 20 Dicembre 2013

Ema

Tubercolosi multiresistente, da Chmp via libera (condizionato) a bendaquilina

Il Chmp dell'Ema ha dato un parere positivo all'approvazione condizionata di bedaquilina, un nuovo farmaco attivo contro le forme resistenti di tubercolosi negli adulti. Dopo quarant'anni, il medicinale è la prima molecola ad avere un meccanismo d'az[...]

Lunedi 2 Dicembre 2013

Epatite B, entecavir più tenofovir efficaci nei pazienti già trattati

Un trattamento combinato con entecavir più tenofovir per 48 settimane è risultato efficace ai fini dell'abbattimento della carica virale ed è stato generalmente ben tollerato in un gruppo di pazienti con epatite B cronica già trattati in precedenza c[...]

Giovedi 26 Settembre 2013

Fda

Fda, warning su rischio riattivazione dell'HBV per rituximab e ofatumumab

La Food and Drug Administration (Fda) ha annunciato che d'ora in avanti i foglietti illustrativi e le schede tecniche dei due anticorpi monoclonali rituximab e ofatumumab dovranno riportare un'avvertenza speciale (il ‘boxed warning) sul possibile ris[...]

Lunedi 29 Aprile 2013

Epatite B, promettente combinazione farmaci anti-HIV di Gilead

Una combinazione di due farmaci anti-HIV, tenofovir e emtricitabine, sembrerebbe essere efficace nel sopprimere il virus dell'epatite B (HBV) in pazienti il cui sistema immunitario è in grado di tollerare il virus. Queste le conclusioni di uno studio[...]

Giovedi 17 Gennaio 2013

HIV, recupero migliore del sistema immunitario se si inizia presto la ART

Iniziare la terapia antiretrovirale (ART) fin dalle prime settimane o i primi mesi dall'infezione si associa a una progressione più lenta della malattia e a un recupero migliore del sistema immunitario. A evidenziarlo sono due studi pubblicati pochi [...]

Martedi 1 Gennaio 2013

Fda

Tbc multi-resistente, Fda approva bedaquilina

Con procedura di urgenza, l'Fda ha approvato bedaquilina, un nuovo farmaco attivo contro le forme resistenti di tubercolosi negli adulti. Dopo quarant'anni, il medicinale è la prima molecola ad avere un meccanismo d'azione nuovo, rispetto ai farmaci [...]

Sabato 24 Novembre 2012

Epatite B, per tenofovir conferme di efficacia e sicurezza a 8 anni

Tenofovir continua a essere sicuro ed efficace per il trattamento dell'epatite cronica B con otto anni di follow-up, i ricercatori hanno riferito al The Liver Meeting 2012. Un altro studio ha mostrato una minima perdita ossea in pazienti trattati con[...]

Lunedi 16 Luglio 2012

Fda

Hiv, Fda approva il primo farmaco per prevenire l'infezione

L'Fda ha approvato l'associazione tenofovir/emtricitabina per la prevenzione dell'infezione da HIV nelle persone sieronegative ma ad alto rischio di contagio, compresi gli uomini omosessuali e bisessuali. L'FDA ha specificato che il farmaco dovrebbe [...]

Lunedi 7 Maggio 2012

Meningite, nuovo vaccino contro sierogruppo B bene in fase II

Un vaccino antimeningococcico sperimentale sviluppato da Pfizer ha dimostrato di indurre una forte risposta immunitaria contro diversi ceppi del sierogruppo B ed è risultato ben tollerato in uno studio internazionale di fase II, randomizzato e contro[...]

Martedi 8 Novembre 2011

Epatite B, tenofovir per 5 anni riduce fibrosi e cirrosi

In pazienti con infezione cronica da virus dell'epatite B, un trattamento con tenofovir per 5 anni è in grado di mantenere la soppressione virale e si associa a una riduzione della fibrosi epatica e un’inversione di cirrosi. Lo evidenziano due studi [...]

Sabato 18 Dicembre 2010

Vaccino anti-influenzale adiuvato, meglio di quello a virus interi

Secondo i risultati di un recente studio inglese, il vaccino anti-influenzale adiuvato costituito da virus inattivati e frammentati (split-virus vaccine), causa una risposta immunitaria più rapida e più efficace, rispetto a quello non adiuvato costit[...]

Martedi 12 Gennaio 2010

Timosina alfa-1 potenzia il vaccino H1N1

Positivi i risultati iniziali dello studio clinico che valuta la potenziale attività di timosina alfa-1 nell'aumentare la risposta immunitaria al vaccino contro l'influenza H1N1 Focetria prodotto da Novartis. Il farmaco ha migliorato la percentuale d[...]