21 news PER "studio prosper"


NEWS

Domenica 7 Ottobre 2018

SM, confronto italiano real-world tra fingolimod e dimetilfumarato. Sostanziale parità per stato NEDA-3

In un recente studio pubblicato su “Neurology” – che ha coinvolto 7 strutture di riferimento del Centro Italia – è stato effettuato per la prima volta un confronto diretto “real-world” tra fingolimod (FNG) e dimetil fumarato a rilascio ritardato (DMF[...]

Sabato 30 Giugno 2018

Tumore della prostata non-metastatico resistente alla castrazione, enzalutamide rallenta le metastasi del 70%. Studio PROSPER sul NEJM

Pubblicati sul New England Journal of Medicine i risultati dello studio pivotal di fase 3 PROSPER, che ha valutato la terapia con enzalutamide più deprivazione androgenica (ADT) rispetto al placebo più ADT in pazienti con carcinoma prostatico non met[...]

Sabato 26 Maggio 2018

Ca prostatico resistente alla castrazione, aggiunta di enzalutamide dà un beneficio anche senza metastasi

L'aggiunta dell'inibitore del recettore degli androgeni enzalutamide alla terapia di deprivazione androgenica (ADT) può essere molto vantaggioso rispetto alla sola ADT negli uomini con un carcinoma prostatico resistente alla castrazione (CRPC) non me[...]

Martedi 20 Marzo 2018

Fda

Enzalutamide, Priority Review Fda per richiesta indicazione nel tumore della prostata non metastatico resistente alla castrazione

L’Fda ha concesso la priority review alla domanda supplementare di registrazione relativa a una nuova indicazione per enzalutamide: gli uomini con carcinoma prostatico non metastatico resistente alla castrazione (CRPC). La richiesta si basa sui dati [...]

Venerdi 9 Febbraio 2018

Ca prostatico resistente alla castrazione, con enzalutamide sopravvivenza senza metastasi più che raddoppiata

Il trattamento con la combinazione dell'antiandrogeno enzalutamide e la terapia di deprivazione androgenica (ADT) ha mostrato di poter ridurre il rischio di metastasi o decesso del 71% rispetto alla sola ADT nei pazienti con carcinoma prostatico resi[...]

Ca prostatico resistente alla castrazione, apalutamide ritarda di oltre 2 anni la comparsa delle metastasi

Il trattamento con l'antiandrogeno apalutamide ha mostrato di poter ridurre il rischio di metastasi o decesso del 72% nei pazienti con carcinoma prostatico resistente alla castrazione non metastatico (CRPC). Il dato emerge dallo studio di fase III SP[...]

Martedi 14 Novembre 2017

Sindrome overlap asma-BPCO, bene omalizumab in studio osservazionale

Omalizumab riduce le esacerbazioni asmatiche e migliora il controllo dei sintomi nei pazienti con sindrome da overlap asma-BPCO ad un livello paragonabile a quanto osservato nei pazienti con asma ma non rispetto a quanto visto nei pazienti con BPCO. [...]

Cancro della prostata, enzalutamide aumenta il tempo senza metastasi quando la terapia con antiandrogeni non basta. Studio PROSPER

Nei pazienti con tumore della prostata sottoposti a terapia anti androgenica (ADT) nei quali la malattia sta progredendo ma in cui non si sono ancora sviluppate metastasi, l'aggiunta di enzalutamide alla terapia ADT migliora il tempo di sopravvivenz[...]

Lunedi 6 Marzo 2017

Asma, conferme di efficacia per omalizumab nella pratica clinica reale

Presentati, in occasione del congresso annuale AAAAI (the American Academy of Allergy, Asthma & Immunology), i risultati dello studio PROSPERO (the Prospective Study to Evaluate Predictors of Clinical Effectiveness in Response to Omalizumab), uno stu[...]

Giovedi 4 Giugno 2015

Ca prostatico resistente alla castrazione, enzalutamide meglio di bicalutamide in due studi

Enzalutamide ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS), la cinetica del PSA, e la qualità della vita (QoL) rispetto a bicalutamide nei pazienti con un carcinoma prostatico resistente alla castrazione (CRPC) in [...]

Sabato 30 Maggio 2015

Fondazione Italiana Sclerosi multipla, per vincere la malattia serve l'impegno di tutti

Il congresso 2015 della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), appena concluso, ha portato a Roma 300 fra i massimi esperti di questa malattia, insieme ai rappresentati delle persone con SM e delle Istituzioni.

Diabete tipo 2, promettente terapia con cellule staminali

Di recente, è stato dimostrato che un trattamento con cellule staminali embrionali umane è in grado di invertire il diabete di tipo 1 nei topi. Ora, un nuovo studio, sempre sul modello murino, suggerisce un possibile ruolo delle cellule staminali anc[...]

Sabato 7 Marzo 2015

SM, sospensione di natalizumab per timore di PML: da spiegare al paziente i rischi di maggiore disabilità

Quando si discute del profilo globale rischio/beneficio di natalizumab (NTZ) con un paziente affetto da sclerosi multipla (SM), quest'ultimo dovrebbe essere avvertito che, in caso di discontinuazione del trattamento, il rischio di peggioramento della[...]

Mercoledi 9 Luglio 2014

Modificata la Nota AIFA 13

marzo 2013", in vigore dal 9 luglio 2014. La nota AIFA 13 è stata modificata con riferimento alla rimborsabilità dei farmaci ipolipemizzanti per il trattamento delle dislipidemie e per la prevenzione degli eventi cardiovascolari nei pazienti di età s[...]

Lunedi 31 Marzo 2014

Gsk investe in Africa £130 milioni per accesso ai farmaci

GSK annuncia oggi una serie di nuovi investimenti nell'Africa sub-sahariana per indirizzare i bisogni medici più pressanti e contribuire alla crescita commerciale a lungo termine. GSK farà investimenti mirati fino a 130 milioni di sterline nei prossi[...]

Martedi 3 Dicembre 2013

Astellas avvia fase III per enzalutamide nel carcinoma alla prostate non metastatico

Le società Medivation e Astellas Pharma hanno annunciato che è stato arruolato il primo paziente di uno studio di fase III denominato PROSPER, che valuterà la sicurezza e l’efficacia di enzalutamide in pazienti con tumore alla prostata non in fase m[...]

Martedi 10 Settembre 2013

Statine, possibile effetto protettivo contro la demenza

Due nuovi studi osservazionali appena presentati al congresso della European Society of Cardiology (ESC) potrebbero contribuire a fugare le preoccupazioni riguardanti la disfunzione cognitiva come possibile effetto avverso delle statine.

Lunedi 9 Luglio 2012

Le statine potrebbero ridurre il rischio di cancro nei trapiantati di cuore

L'uso delle statine è risultato associato a una riduzione del rischio di sviluppare un tumore nei pazienti sottoposti a un trapianto cardiaco in uno studio osservazionale dell'Università di Zurigo, appena pubblicato su Circulation.

Giovedi 14 Giugno 2012

Monoterapie mirate anticancro destinate al fallimento fin dall'inizio

La resistenza alle terapie antitumorali mirate potrebbe essere quasi inevitabile, quanto meno se sono impiegate da sole. Lo suggeriscono due studi appena pubblicati su Nature, opera di due gruppi diversi di ricercatori, dai quali si evince che le mut[...]

Sabato 12 Marzo 2011

Statine utili anche negli anziani: risultati dello studio ASCOT-LLA

La terapia con atorvastatina riduce il numero di eventi cardiovascolari maggiori in pazienti ipertesi in trattamento, e questo avviene sia nei soggetti più anziani (età > 65 anni) che nei più giovani (< 65 anni). Sono questi i risultati principali di[...]

Venerdi 5 Novembre 2010

Cancro, la maggioranza dei pazienti reagisce in modo positivo

Il 90 per cento dei pazienti che sono stati colpiti da cancro afferma di aver riportato almeno un beneficio dall'esperienza della malattia, mentre solo una percentuale compresa tra il 5 e il 10 per cento dei pazienti presenta una sintomatologia ansio[...]