140 news PER "sunitinib"


NEWS

Sabato 11 Gennaio 2020

Fda

Tumori stromali gastrointestinali, Fda approva avapritinib

L'Fda ha approvato avapritinib per il trattamento di adulti con tumore stromale gastrointestinale (GIST) - un tipo di tumore che si verifica nel tratto gastrointestinale - più comunemente nello stomaco o nell'intestino tenue - che presenta una mutazi[...]

Giovedi 7 Novembre 2019

Carcinoma renale avanzato, approvazione europea per associazione di avelumab più axitinib nel trattamento di prima linea 

La Commissione Europea ha approvato l’associazione di avelumab più axitinib nel trattamento di prima linea dei pazienti adulti con carcinoma renale avanzato (RCC, Renal Cell Carcinoma). 

Giovedi 26 Settembre 2019

Ema

Carcinoma renale avanzato, parere europeo positivo per l’associazione di avelumab più axitinib nel trattamento di prima linea 

Il Chmp dell’Ema ha adottato un parere positivo raccomandando l’approvazione di avelumab in associazione  con axitinib nel trattamento di prima linea dei pazienti adulti affetti da carcinoma renale avanzato (RCC, Renal Cell Carcinoma). 

Martedi 10 Settembre 2019

Carcinoma renale avanzato, cabozantinib rimborsato SSN per il trattamento di prima linea di pazienti adulti a rischio ‘intermediate' o ‘poor'

In data 5 Settembre 2019, sulla Gazzetta Ufficiale n. 208 - Serie Generale, è stata pubblicata la determina n.1279/2019 di prezzo e rimborso di cabozantinib compresse per il trattamento del carcinoma renale ( Renal Cell Carcinoma, RCC) avanzato in ad[...]

Martedi 23 Aprile 2019

Fda

Carcinoma a cellule renali, per la prima linea Fda approva combinazione di pembrolizumab e axitinib

L’Fda ha ampliato le indicazioni di pembrolizumab per includerne l'uso in combinazione con l'inibitore della tirosina chinasi axitinib come trattamento di prima linea per pazienti con carcinoma a cellule renali (CCR) in fase avanzata.

Domenica 24 Marzo 2019

Leucemia mieloide acuta, importanza dell'inibizione di FLT3. Ruolo di quizartinib

La leucemia mieloide acuta (LAM) rappresenta il 30 per cento di tutte le leucemie dell'adulto, con un'incidenza annuale in Europa pari a 2-4 casi su 100mila abitanti. Ogni anno si stima che vengano diagnosticati in Italia circa 3mila nuovi casi di LA[...]

Domenica 3 Marzo 2019

Carcinoma renale metastatico: avelumab (con axitinib) migliora di 5 mesi la PFS. Studio sul NEJM

L’associazione di avelumab con axitinib nel trattamento di prima linea dei pazienti con carcinoma renale metastatico (RCC), ha aumentato in modo significativo la sopravvivenza mediana libera da progressione (PFS, Progression-Free Survival) di oltre c[...]

Martedi 12 Febbraio 2019

Carcinoma avanzato del rene, pembrolizumab più axitinib in prima linea dimezza il rischio di morte. Cambia il paradigma di cura

L'utilizzo in prima linea dell'associazione pembrolizumab più axitinib ha permesso di prolungare in maniera significativa la sopravvivenza libera da progressione e la sopravvivenza globale rispetto all'attuale standard of care, sunitinib, in pazient[...]

Domenica 17 Febbraio 2019

Carcinoma a cellule renali, nivolumab più ipilimumab il beneficio di sopravvivenza si mantiene anche dopo 30 mesi di follow-up

Annunciati nuovi risultati dello studio di fase 3 CheckMate -214 che dimostrando che la terapia con nivolumab più ipilimumab a basse dosi ha continuato a dimostrare significativi benefici di sopravvivenza a lungo termine in pazienti con carcinoma a c[...]

Martedi 15 Gennaio 2019

Ema

Tumore del rene: approvazione europea per la combinazione nivolumab e ipilimumab

La Commissione europea ha autorizzato l'uso di nivolumab in combinazione con ipilimumab a basse dosi come prima linea di terapia in pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato a rischio alto o intermedio.

Mercoledi 31 Ottobre 2018

Carcinoma renale metastatico, cabozantinib efficace a prescindere dall’espressione di PD-L1. #ESMO18

Nei pazienti con carcinoma a cellule renali a cellule chiare metastatico, cabozantinib si è dimostrato efficace in una popolazione non selezionata in base all’espressione della proteina PD-L1, il che ne suggerisce un possibile impiego in combinazione[...]

Lunedi 22 Ottobre 2018

Carcinoma a cellule renali, avelumab più axitinib ritarda la progressione rispetto allo standard of care. #ESMO2108

La combinazione dell'inibitore del checkpoint immunitario PD-L1 avelumab e dell'inibitore delle tirosin chinasi (TKI) axitinib ha migliorato in misura sostanziale la sopravvivenza libera da progressione (PFS) in pazienti con carcinoma a cellule renal[...]

Giovedi 20 Settembre 2018

Carcinoma a cellule renali, combinazione avelumab-afitinib ritarda la progressione

La combinazione dell'inibitore di PD-L1 avelumab con l'inibitore del VEGF axitinib ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a sunitinib nei pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato naïve al tr[...]

Lunedi 4 Giugno 2018

Carcinoma a cellule renali, nivolumab in associazione con ipilimumab a basso dosaggio (1mg/kg) offre qualità di vita migliore e duratura. #ASCO2018

Presentati all’ASCO i risultati dei ‘patient-reported outcomes’ dello studio di Fase III CheckMate -214, in pazienti a rischio intermedio o sfavorevole con carcinoma a cellule renali avanzato trattati con la combinazione dei due farmaci immuno-oncolo[...]

Martedi 5 Giugno 2018

Ca al rene avanzato: in alcuni casi intervento evitabile, sufficiente il solo sunitinib. #ASCO2018

Da oggi in poi, molti pazienti ai quali viene diagnosticato un tumore al rene in stadio avanzato potrebbero essere gestiti al meglio in modo meno traumatico e invasivo, evitando l’intervento chirurgico di asportazione del tumore. Lo si evince dai ris[...]

Mercoledi 30 Maggio 2018

Tumori stromali gastrointestinali, possibile beneficio di dasatinib in alcuni pazienti

Dasatinib sembra essere di beneficio in alcuni pazienti con tumori stromali gastrointestinali (GIST) avanzati refrattari a imatinib. A suggerirlo è uno studio in aperto a singolo braccio pubblicato di recente su JAMA Oncology, ma i risultati non sono[...]

Giovedi 17 Maggio 2018

Ema

Cancro renale avanzato: approvazione europea per cabozantinib in prima linea

La Commissione europea ha approvato l'impiego di cabozantinib (20, 40 e 60 mg) nel trattamento di prima linea di pazienti adulti con carcinoma a cellule renali a rischio di progressione ‘intermediate o poor'” secondo l'IMDC (International Metastatic[...]

Sabato 21 Aprile 2018

Ca renale, stop di Pfizer allo studio ATLAS su axitinib adiuvante

Stop anticipato allo studio di fase III ATLAS in cui si stava valutando l’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) axitinib come terapia adiuvante dopo la nefrectomia in pazienti con carcinoma a cellule renali ad alto rischio di recidiva.

Sabato 24 Marzo 2018

Ema

Tumore del rene: parere favorevole del Chmp per cabozantinib in prima linea

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia Europea per i farmaci (EMA) ha espresso parere favorevole raccomandando l'approvazione per cabozantinib (20, 40 e 60 mg) nel trattamento di prima linea di pazienti adulti con carcinoma a [...]

Venerdi 22 Dicembre 2017

Fda

Carcinoma a cellule renali, Fda approva cabozantinib in prima linea

L'Fda ha approvato l'estensione di indicazione di cabozantinib per il trattamento dei pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato (RCC). RCC è la più comune forma di tumore del rene negli adulti. Tale approvazione da parte di FDA segue quella de[...]

Mercoledi 6 Dicembre 2017

Tumore del rene, con nivolumab 4 pazienti su 10 vivi a 3 anni

L'immuno-oncologia ha evidenziato risultati positivi anche nella cura del tumore del rene, consentendo di controllare a lungo la malattia anche nella fase metastatica, migliorando la sopravvivenza con una buona qualità di vita. In particolare, nivolu[...]

Giovedi 19 Ottobre 2017

Ca renale, sunitinib adiuvante non allunga la vita, ma riduce le recidive a distanza

In pazienti affetti da carcinoma a cellule renali, il trattamento adiuvante con l’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) sunitinib dopo la nefrectomia non ha prodotto alcun aumento della sopravvivenza globale (OS), ma si è tradotto in una riduzione de[...]

Martedi 10 Ottobre 2017

Ca renale metastatico, cabozantinib efficace nei pazienti già trattati con l'immunoterapia

L'inibitore delle proteine VEGFR -2, MET e AXL cabozantinib sembra essere molto attivo nei pazienti con carcinoma renale metastatico già trattati con l'immunoterapia, indipendentemente dal numero di trattamenti precedenti e dal gruppo di rischio IMDC[...]

Sabato 23 Settembre 2017

Carcinoma renale metastatico, promettente attività antitumorale per atezolizumab in combinazione con bevacizumab

Durante l'ESMO 2017 di Madrid sono stati presentati i dati dello studio IMmotion150 che hanno dimostrato, in pazienti con carcinoma renale metastatico non trattato (mRCC), un miglioramento della sopravvivenza libera da progressione (PFS) con la combi[...]

Mercoledi 20 Settembre 2017

Ca renale avanzato, cabozantinib in prima linea si conferma meglio di sunitinib nello studio CABOSUN

Cabozantinib migliora in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a uno degli attuali standard of care, sunitinib, come terapia iniziale nei pazienti con carcinoma renale metastatico a rischio intermedio o alto di pro[...]

Martedi 12 Settembre 2017

Carcinoma a cellule renali avanzato nei pazienti adulti, EMA valida la richiesta di una nuova indicazione di cabozantinib nel trattamento di prima linea

La richiesta della nuova indicazione per cabozantinib nel trattamento in prima linea del carcinoma a cellule renali avanzato si basa sui risultati d CABOSUN, uno studio di fase II che dimostra che cabozantinib prolunga la sopravvivenza libera da prog[...]

Venerdi 8 Settembre 2017

Tumore del rene: successo per lo studio checkmate -214, che ha valutato la combinazione nivolumab e ipilimumab

La combinazione di due molecole immuno-oncologiche, nivolumab e ipilimumab è risultata efficace nel trattamento del carcinoma renale avanzato o metastatico (RCC) in prima linea, in pazienti non trattati precedentemente. Gli importanti risultati sono [...]

Giovedi 30 Marzo 2017

Ca renale a cellule chiare, nessun beneficio da sunitinib o sorafenib adiuvanti

Né sunitinib né sorafenib somministrati come terapia adiuvante, cioè dopo la chirurgia, hanno mostrato di offrire vantaggi significativi in termini di sopravvivenza globale (OS) o sopravvivenza libera da malattia (DFS) rispetto al placebo ai pazienti[...]

Domenica 26 Febbraio 2017

Tumore al rene: confermato il potenziale di combinare immunoterapia e antiangiogenico

Le terapie di combinazione basate su un immunoterapico promettono di essere la nuova frontiera nella cura di molti tipi di tumore. Presentato al Genitourinary Cancers Symposium 2017 il primo studio clinico randomizzato disegnato per valutare la combi[...]

Venerdi 24 Febbraio 2017

Ca renale metastatico, fattibili stop intermittenti a sunitinib senza perdere in efficacia

Nei pazienti con carcinoma renale metastatico, interruzioni intermittenti dalla terapia con sunitinib sono fattibili e non sembrano compromettere l'efficacia clinica del farmaco. È questa la conclusione di uno studio monocentrico di fase II pubblicat[...]

Martedi 21 Febbraio 2017

Ca renale avanzato, combinazione atezolizumab-bevacizumab supera sunitinib in fase II

La combinazione dell’anti-PD-L1 atezolizumab con l’anti-VEGF bevacizumab ha mostrato un’attività antitumorale superiore rispetto a sunitinib come terapia di prima linea nei pazienti con carcinoma a cellule renali PD-L1-positivo, localmente avanzato o[...]

Sabato 4 Febbraio 2017

Tumori neuroendocrini, attività promettente per cabozantinib

L’ inibitore di VEGFR2 e c-MET cabozantinib ha mostrato di possedere attività clinica in pazienti con tumori neuroendocrini pancreatici e carcinoidi avanzati in uno studio di fase II a braccio singolo, presentato da poco al Gastrointestinal Cancers S[...]

Domenica 6 Novembre 2016

Ca al rene, sunitinib adiuvante migliora la sopravvivenza libera da malattia

Il trattamento adiuvante con l'inibitore delle tirosin chinasi (TKI) sunitinib prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da malattia (DFS) rispetto al placebo nei pazienti con carcinoma renale a cellule chiare locoregionale, ad alto risc[...]

Lunedi 10 Ottobre 2016

Carcinoma renale avanzato cabozantinib supera sunitinib in pazienti non precedentemente trattati

Al congresso dell'ESMO sono stati presentati i risultati dello studio randomizzato di fase 2 CABOSUN che ha valutato cabozantinib verso sunitinib nei pazienti con carcinoma renale avanzato (RCC) precedentemente non trattati, a rischio intermedio o al[...]

Tumore del rene: efficace la combinazione nivolumab e ipilimumab

È efficace la combinazione di nivolumab e ipilimumab nel carcinoma a cellule renali mestastatico (mRCC): il 70% dei pazienti è vivo a due anni. Lo dimostrano i risultati aggiornati dello studio di fase I CheckMate -016, che ha valutato la sicurezza e[...]

Martedi 6 Settembre 2016

Ca renale, sunitinib prolunga la sopravvivenza libera da malattia

L'inibitore multitarget delle tirosin chinasi sunitinib somministrato come terapia adiuvante per i pazienti con carcinoma a cellule renali (RCC) ad alto rischio di recidiva ha prolungato la sopravvivenza libera da malattia (DFS) rispetto al placebo n[...]

Ca renale avanzato, cabozantinib nuovo standard nei pazienti già trattati

L' inibitore orale delle tirosin chinasi cabozantinib migliora in modo significativo rispetto a everolimus la sopravvivenza globale (OS) nei pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato già trattati in precedenza. A confermarlo sono i risultati d[...]

Lunedi 30 Maggio 2016

Ca renale, cabozantinib ritarda la progressione anche in pazienti naïve

L'inibitore delle tirosin chinasi cabozantinib ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a sunitinib nei pazienti con carcinoma avanzato a cellule renali naive al trattamento nello studio di fase II CA[...]

Martedi 22 Marzo 2016

Ca renale, sorafenib e sunitinib non diminuiscono le ricadute di malattia dopo chirurgia

Due farmaci ampiamente utilizzati e approvati dall'Fda per il trattamento del carcinoma renale metastatico, sorafenib e sunitinib, non si sono dimostrati più efficaci del placebo nel prevenire le ricadute di malattia e nell'aumentare la sopravvivenza[...]

Lunedi 21 Marzo 2016

Tumori neuroendocrini del pancreas, sunitinib migliora la sopravvivenza a lungo termine

Dopo cinque anni di follow up, la terapia con sunitinib continua ad aumentare la sopravvivenza dei pazienti con tumori nuroendocrini del pancreas (pNET), secondo i risultati di uno studio presentato in occasione della Conferenza annuale della Europea[...]

Giovedi 14 Gennaio 2016

Ca a cellule renali, nivolumab in seconda linea allunga la vita in alcuni pazienti

Nivolumab mostra un beneficio di sopravvivenza coerente nei diversi sottogruppi come trattamento di seconda linea per il carcinoma a cellule renali (RCC). Lo rivela un'analisi dello studio di fase III CheckMate-025 appena presentata in occasione del [...]

Giovedi 7 Gennaio 2016

Ca renale avanzato, cabozantinib migliora la sopravvivenza libera da progressione

L'inibitore delle tirosin chinasi cabozantinib migliora significativamente la sopravvivenza libera da progressione della malattia (PFS) rispetto a everolimus nei pazienti con carcinoma renale, indipendentemente dallo stato di avanzamento della malatt[...]

Mercoledi 11 Novembre 2015

Ca renale metastatico, studio ‘real-life': efficacia simile per sunitinib e pazopanib in prima linea

Sunitinib e pazopanib hanno mostrato un'efficacia simile come trattamento di prima linea di pazienti con un carcinoma renale metastatico in uno studio osservazionale presentato da poco a Miami, al Kidney International Cancer Symposium.

Venerdi 30 Ottobre 2015

Ca renale, aggiunta del vaccino IMA901 a sunitinib delude in fase III

L'aggiunta del vaccino multipeptidico IMA901 a sunitinib non ha migliorato i risultati rispetto al solo sunitinib come terapia di prima linea per il carcinoma a cellule renali avanzato o metastatico.

Martedi 29 Settembre 2015

Ca renale avanzato, cabozantinib ritarda la progressione

L'inibitore delle tirosin chinasi cabozantinib può ritardare in modo significativo la progressione della malattia rispetto a everolimus (l'attuale standard terapeutico) nei pazienti con carcinoma renale a cellule chiare già trattati in precedenza con[...]

Mercoledi 27 Maggio 2015

Pazopanib promettente contro i tumori neuroendocrini del pancreas avanzati

Pazopanib potrebbe rappresentare una nuova opzione terapeutica per i pazienti con tumori neuroendocrini del pancreas in stadio avanzato. A suggerirlo sono i risultati di uno studio di fase II pubblicato da poco su The Lancet Oncology.

Venerdi 3 Aprile 2015

Ca al polmone a piccole cellule, mantenimento con sunitinib può ritardare la progressione

Una terapia di mantenimento con sunitinib può migliorare la sopravvivenza libera da progressione (PFS) nei pazienti con un cancro al polmone a piccole cellule in stadio avanzato. A suggerirlo sono i risultati di uno studio di fase II randomizzato e c[...]

Domenica 15 Marzo 2015

Ca al rene localmente avanzato, terapia adiuvante con anti-VEGF inefficace in fase III

Anche se gli inibitori del VEGF sorafenib e sunitinib sono ampiamente usati e tipicamente efficaci per il trattamento del carcinoma renale metastatico, l’uso di entrambi gli agenti nel setting adiuvante, dopo l'intervento chirurgico, sembra non migl[...]

Giovedi 22 Gennaio 2015

Carcinoma timico, risultati di fase II positivi per sunitinib

L'inibitore delle tiroisin chinasi sunitinib ha mostrato una significativa attività antitumorale in pazienti con carcinoma timico, in uno studio di fase II pubblicato su Lancet Oncology. Il trial è stato condotto dai ricercatori del Lombardi Comprehe[...]

Giovedi 23 Ottobre 2014

Ca renale metastatico, risposte durature con nivolumab nei pazienti già trattati

Dopo i tanti successi ottenuti nel melanoma, l'inibitore del checkpoint immunitario nivolumab fa ben sperare anche nel carcinoma renale. Infatti, in uno studio di dose-ranging presentato al recente congresso della European Society of Medical Oncology[...]

Giovedi 25 Settembre 2014

Nuove linee guida ASCO/CCO per il ca prostatico metastatico resistente alla castrazione

L'American Society of Clinical Oncology (ASCO) ha appena diffuso le nuove linee guida per il trattamento dei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione (mCRPC), in collaborazione con Cancer Care Ontario (CCO). Le nuove [...]

Martedi 2 Settembre 2014

Sunitinib promettente contro il meningioma refrattario

Sunitinib potrebbe essere il primo trattamento medico efficace per il meningioma maligno o atipico ricorrente, anche se gravato da una certa tossicità. A suggerirlo è uno studio multicentrico e randomizzato di fase II, in cui l'inibitore delle tiros[...]

Mercoledi 6 Agosto 2014

Ca renale metastatico, sunitinib resta lo standard di prima linea

L'inibitore di mTOR everolimus non si è dimostrato non inferiore all'inibitore del VEGF sunitinib come terapia di prima linea del carcinoma renale metastatico nello studio RECORD-3, un trial di fase II randomizzato e multicentrico di confronto testa [...]

Mercoledi 30 Luglio 2014

Ema

Tumori stromali gastrointestinali, UE approva regorafenib

Il farmaco oncologico regorafenib sviluppato da Bayer è stato approvato dalla Commissione Europea (EC) per il trattamento dei pazienti adulti con tumori stromali gastrointestinali (GIST) non resecabili o metastatici con progressione di malattia o int[...]

Ema

Regorafenib raccomandato per l'approvazione nell'UE per i tumori stromali gastrointestinali

Il farmaco antitumorale regorafenib è stato raccomandato dal Comitato Europeo per i medicinali per uso umano (Chmp) per l'approvazione per il trattamento dei pazienti adulti con tumori stromali gastrointestinali (GIST) non resecabili o metastatici co[...]

Mercoledi 2 Aprile 2014

Ca renale metastatico, i pazienti preferiscono pazopanib

Sul Journal of Clinical Oncology sono stati pubblicati i risultati dello studio di fase III PISCES, un trial che ha valutato la preferenza mostrata da pazienti con carcinoma renale metastatico tra due alternative terapeutiche, pazopanib e sunitinib. [...]

Lunedi 31 Marzo 2014

Ca renale avanzato, fatica legata a sunitinib maggiore nel primo ciclo, poi in calo

I pazienti trattati con sunitinib per curare un carcinoma renale avanzato hanno provato, tra gli effetti collaterali, un senso di affaticamento correlato alla terapia peggiore durante il primo ciclo di trattamento e il sintomo è diminuito nei cicli s[...]

Mercoledi 19 Marzo 2014

Lotta al cancro: quali passi avanti nel 2013?

Il 2013 è stato un anno di grandi passi avanti in concologia. I progressi compiuti nel trattamento e nella gestione di sei tipi di tumori – polmone, mammella, colon-retto, cervice uterina, fegato e melanoma sono delineati in altrettanti articoli pubb[...]

Martedi 25 Febbraio 2014

Ca renale metastatico, sorafenib più sunitinib: l'ordine non conta

Nei pazienti con carcinoma renale metastatico trattati con sorafenib e sunitinib, la sequenza con cui si danno i due inibitori delle tirosin chinasi non fa la differenza. A dimostrarlo sono i risultati dello studio SWITCH, un trial multicentrico euro[...]

Mercoledi 5 Febbraio 2014

Ca renale, espressione elevata di PD-L1 indice di una minor sopravvivenza

L'elevata espressione della proteina PD-L1 da parte delle cellule tumorali è un indicatore prognostico indipendente nei pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico ed è associata a una ridotta sopravvivenza nei soggetti in trattamento con una[...]