settimana scorsa

Domenica 5 Novembre 2017

Epilessia nell'adulto, funzioni cognitive e qualità di vita migliorate da metilfenidato

Il metilfenidato (MPH) – farmaco psicostimolante indicato nei bambini con disturbo di attenzione e iperattività (ADHD) - può essere un'opzione efficace e sicura per migliorare le funzioni cognitive e la qualità di vita in soggetti adulti affetti da e[...]

AF e coronaropatia combinate, con ASA i DOAC sono più efficaci e sicuri rispetto ai VKA

I DOAC (anticoagulanti orali ad azione diretta, noti anche come NOAC o NAO) possono essere più sicuri ed efficaci rispetto agli anticoagulanti orali antagonisti della vitamina K (VKA) nel trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale (AF) in ter[...]

17 nuovi farmaci in commercio

Nuove specialità medicinali:Aerivio Spiromax, Rixubis. 11 nuovi farmaci equivalenti

4 variazioni prezzo

Aspirina, se presa a lungo dimezza i tumori gastrici. Studio alla 25a UEG Week

In 120 anni di vita, dopo aver rivoluzionato la terapia di febbre e dolore, dopo aver fatto crollare drammaticamente le morti per infarto, l'acido acetilsalicilico, conosciuto in tutto il mondo con il nome di aspirina si candida adesso a un impiego [...]

Negli over 60, eradicare l'Helicobacter riduce del 22 per cento il rischio di cancro gastrico

Trattare l'infezione gastrica da Helicobacter pylori potrebbe portare a una marcata riduzione del rischio di cancro allo stomaco - in particolare negli anziani - secondo i risultati di uno studio presentato alla 25a settimana UEG di Barcellona. Quest[...]

Rigurgito tricuspidale “torrenziale”, a confronto due dispositivi con approccio differente

Due nuovi dispositivi transcatetere per il rigurgito tricuspidale (RT) funzionale severo o di gravità superiore (“torrenziale”) stanno dando discrete prove di efficacia e sicurezza a 30 giorni, secondo le prime prove di fattibilità presentate a Denve[...]

G7 Salute: Melazzini all'evento “Strategies to Fight Pharmaceutical Crime”

Il Direttore Generale dell'AIFA Mario Melazzini è intervenuto oggi all'evento “Strategies to Fight Pharmaceutical Crime”, che si è tenuto a Milano al Museo della Scienza e Tecnologia "Leonardo da Vinci" nell'ambito del G7 Salute alla presenza del Min[...]

Lunedi 6 Novembre 2017

Ema

Novartis cerca approvazione europea per la terapia cellulare a base di CAR-T cell

Novartis ha annunciato di aver presentato all' Agenzia europea per i medicinali una domanda di autorizzazione per il farmaco CTL019 (tisagenlecleucel) per due indicazioni: trattamento dei bambini e dei giovani adulti con leucemia acuta linfoblastica [...]

Spondilite anchilosante, dopo 4 anni di secukinumab assenza di progressione radiologica in 4 pazienti su 5

Nuovi dati a lungo termine sul secukinumab in pazienti con spondilite anchilosante (SA), per la prima volta nella storia dei farmaci biologici, mostrano che quasi l'80 per cento dei pazienti con SA trattati con il farmaco anti IL-17 non presenta prog[...]

BPCO, nuova formulazione LAMA efficace in Fase III come terapia aggiuntiva

Glicopirronio, un LAMA in formulazione nebulizzata, è efficace nel migliorare la funzione polmonare e gli outcome riferiti da pazienti con BPCO di grado moderato-severo, con un profilo rischio-beneficio accettabile, sia somministrato da solo o senza [...]

Osteoporosi, quale impatto dalla sospensione bisfosfonati sul rischio di frattura d'anca?

Le donne in “vacanza terapeutica” da bisfosfonati (BSF) per più di 2 anni presentano un rischio significativamente elevato di andare incontro a frattura d'anca rispetto a quelle che non interrompono il trattamento. Questi i risultati di uno studio pr[...]

Ema

Bayer chiede approvazione europea per rivaroxaban più ASA nella malattia coronarica e nella arteriopatia periferica

Bayer ha presentato all'Agenzia europea dei medicinali la domanda di registrazione per chiedere l'approvazione di rivaroxaban in combinazione con l'aspirina per il trattamento dei pazienti affetti da malattia coronarica (CAD) o arteriopatia periferic[...]

Lupus e vitamina D, bassi livelli associati a nefropatia allo stadio finale

Bassi livelli di vitamina D si associano a tassi elevati di nefropatia allo stadio finale in pazienti lupici. Queste le conclusioni di uno studio presentato nel corso del congresso annuale ACR (American College of Rheumatology), in corso a San Diego [...]

Fda

Cancro del polmone ALK+, Fda approva alectinib come prima linea di trattamento

L'Fda ha approvato alectinib per il trattamento di prima linea degli adulti con tumore polmonare avanzato non a piccole cellule, positivo all'ALK. Il farmaco era già approvato in seconda linea, dopo il fallimento di crizotinib.

Martedi 7 Novembre 2017

PPI, fondamentali contro l' H. pylori ma attenzione all'aumentato rischio di cancro gastrico

L'uso a lungo termine degli inibitori della pompa protonica (PPI) potrebbe aumentare il rischio di cancro gastrico, raddoppiandolo in pazienti trattati efficacemente per l'infezione da Helicobacter pylori. Questo è quanto evidenziato dai risultati di[...]

QuintilesIMS cambia nome, nasce IQVIA

QuintilesIMS ha annunciato di aver trasformato il proprio nome in IQVIA, a sottolineare così la propria evoluzione in una società specializzata nell'utilizzo di analytics e di competenze scientifiche al fine di supportare i protagonisti del mondo del[...]

Lupus, acidi grassi omega 3 e omega 6 migliorano alcuni outcome di malattia

L'assunzione di acidi grassi omega 3 e omega 6 potrebbe migliorare alcuni outcome riferiti dai pazienti affetti da lupus (miglioramento della qualità del sonno e riduzione della sintomatologia depressiva associata. Queste le conclusioni di uno studio[...]

Mercoledi 8 Novembre 2017

Cancro al seno, conferme per ribociclib anche in premenopausa

Novartis ha annunciato che in uno studio di Fase III ribociclib ha centrato l'endpoint primario di sopravvivenza senza progressione (PFS) in donne in premenopausa con cancro al seno avanzato positivo al recettore ormonale (HR+) e HER2-negativo. Lo st[...]

Lupus, belimumab evita aumento dose di corticosteroidi

Il trattamento settimanale con belimumab per via sottocutanea ha ridotto la necessità di aumentare la dose di corticosteroidi, uno standard di trattamento farmacologico per i pazienti con lupus. E' quanto emerge dai i risultati di BLISS-SC, uno studi[...]

SM recidivante-remittente. Più ombre che luci per laquinimod, studi sospesi per questa indicazione

Giunge purtroppo da Parigi – dove si è svolto di recente il “7th ECTRIMS-ACTRIMS 2017” – la conferma di cattive notizie per un futuro sviluppo di laquinimod 0,6 mg nel trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente (RRMS). Il farmaco, inf[...]

Rene policistico, tolvaptan convince in Fase III. Conferme dal NEJM

Nei pazienti con rene policistico autosomico dominante tolvaptan ha prodotto una minor riduzione del tasso di filtrazione glomerulare (eGFR) rispetto al placebo. L'eGFR è una misura chiave della funzionalità renale. Questi dati provengono dai risulta[...]

Pregabalin batte la duloxetina nel controllo del dolore da osteoartrosi della mano

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Pain Research, ha evidenziato che il trattamento con pregabalin, ma non con duloxetina, è in grado di migliorare i punteggi di dolore e funzione nei pazienti con osteoartrosi della mano.

Malattia di Crohn attiva, conferme per ustekinumab dal congresso europeo

Al 25° congresso United European Gastroenterology Week di Barcellona sono stati presentati nuovi dati dallo studio UNITI-1 che ha valutato il miglioramento dei sintomi in pazienti con malattia di Crohn nelle prime 2 settimane dopo infusione endovenos[...]

HIV: nuova terapia combinata a compressa singola a base di darunavir efficace nei pazienti naive

La nuova terapia combinata a compressa singola (STR) a somministrazione unica giornaliera costituita da darunavir/cobicistat/ emtricitabina/tenofovir alafenamide fumarato (D/C/F/TAF) ha dimostrato di essere altamente efficace e ben tollerata in pazie[...]

Dolore neuropatico associato alla sclerosi multipla, dronabinol sicuro ma con dubbia efficacia

Il dronabinol fornisce un'opzione di trattamento sicuro nei pazienti con sintomi di dolore neuropatico associati a sclerosi multipla, secondo i risultati di un trial randomizzato, in doppio cieco controllato con placebo pubblicato su European Neurolo[...]

Emofilia A, miglioramenti nella salute articolare grazie a efmoroctocog alfa

Sono stati pubblicati su Haemophilia i risultati ad interim dello studio clinico A-LONG e nel relativo studio di estensione ASPIRE che mostrano miglioramenti a lungo termine nella salute articolare dei pazienti con emofilia A sottoposti a trattamento[...]

Orticaria cronica spontanea, una malattia dal difficile percorso diagnostico ma oggi trattabile in modo efficace

La patologia colpisce l'1% della popolazione, ma, nonostante le numeriche significative, non riceve ancora l'attenzione che merita considerate le importanti ricadute sulla vita di chi ne è affetto. La diagnosi del disturbo è difficoltosa e il pazient[...]

Malattia di Crohn: dimostrata l'efficacia e la costo-efficacia dell'approccio ‘Tight Control' con adalimumab

Pubblicati su The Lancet i risultati completi dello studio di Fase 3 CALM di valutazione della strategia ‘tight control' che conferma i vantaggi di uno stretto monitoraggio clinico e di laboratorio dell'attività di malattia in base a cui modificare i[...]

Giovedi 9 Novembre 2017

Artrite reumatoide, baricitinib OK sul dolore in analisi post-hoc

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) di grado moderato-severo, refrattari al trattamento con MTX, l'effetto analgesico ottenuto con il Jak inibitore baricitinib è superiore a quello osservato con un farmaco anti-TNF di confronto o con placebo, st[...]

SM, prime linee guide europee ECTRIMS/EAN sull'uso dei farmaci ‘disease-modifying'

Le prime vere linee guida sull'utilizzo di terapie che modificano la malattia (DMT) nella sclerosi multipla (SM) sono state rilasciate da una joint venture europea tra l'ECTRIMS (European Committee for Research and Treatment of Multiple Sclerosis) e [...]

Epatite virale, nel mondo ne sono affetti 52 milioni di bambini. Eradicazione possibile solo se partiamo da loro

Durante il World Hepatitis Summit 2017 che si è tenuto a São Paulo, in Brasile sono stati presentati dei dati che rivelano la vastità del problema epatite (soprattutto B e C) nel mondo pediatrico. Basti pensare che, in tutto il mondo, 52 milioni di b[...]

A Napoli workshop sulla Medicina Narrativa e l'umanizzazione delle cure

Rimettere al centro l'ammalato, visto non più come una somma di dati clinici ma come persona che grazie ai suoi “racconti” può diventare parte attiva nella terapia. La Medicina Narrativa e le Medical Humanities possono essere quindi di grande aiuto p[...]

Artrite psoriasica, conferme per ixekizumab da dati fase di estensione P2-SPIRIT

Presentati nel corso dell'edizione 2017 del congresso ACR i risultati ad interim della fase di estensione del trial registrativo SPIRIT-P2, relativi all'impiego di ixekizumab in pazienti con artrite psoriasica (PsA) attiva, intolleranti o con rispost[...]

Venerdi 10 Novembre 2017

Nuovi criteri diagnostici per identificare la sclerosi multipla prima e senza errori

Nel corso dell'ECTRIMS-ACTRIMS Meeting 2017 di Parigi, sono state proposte nuove revisioni ai criteri diagnostici di McDonald per la sclerosi multipla (SM) che dovrebbero consentire di diagnosticare la malattia più precocemente in molti pazienti.

Cancro della prostata, per il radio-223 conferme anche dalla real life

Al recente congresso della European Association of Nuclear Medicine 2017 sono stati presentati i risultati ad interim di REASSURE, un ampio studio osservazionale, prospettico, a singolo braccio che hanno fornito una conferma della sicurezza a lungo [...]

Fibrosi cistica, risultati promettenti in fase III da combinazione tezacaftor-ivacaftor

Il trattamento di combinazione con tezacaftor (farmaco ancora in corso di sperimentazione clinica) e ivacaftor (farmaco già approvato e presente sul mercato) – due molecole in grado di modulare in modo differente la proteina CFTR (Cystic Fibrosis Tra[...]

Ema

Sclerosi multipla, parere positivo del CHMP per ocrelizumab nelle forme recidivanti e primariamente progressive

E' uno dei farmaci più attesi per il 2018. E' il primo che ha dimostrato di agire sulle forme più severe di malattia. Stiamo parlando di ocrelizumab, il nuovo farmaco sviluppato da Roche che oggi il CHMP ha approvato come terapia per le persone con f[...]

BPCO, migliora qualità della vita con LAMA sperimentale

Revefenacina, un antagonista muscarinico a lunga durata d'azione (LAMA) attualmente in fase sperimentale, sembra migliorare la qualità della vita in due studi clinici registrativi, stando ad un'analisi post-hoc presentato nel corso del congresso annu[...]

Cure palliative in pazienti con mesotelioma pleurico, anticiparle non migliora la qualità di vita

Le cure palliative specialistiche precoci non hanno effetti sulla qualità di vita (QoL) di pazienti con diagnosi recente di mesotelioma pleurico maligno (MPM), secondo i risultati di una ricerca presentata da Fraser Brims, professore presso l'Univers[...]

Sabato 11 Novembre 2017

Asma grave eosinofilo, parere europeo positivo per benralizumab

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell' Agenzia europea per i medicinali ha adottato un parere positivo, raccomandando l'autorizzazione all'immissione in commercio dell'anticorpo monoclonale benralizumab come trattamento di mantenime[...]

Ema

Atrofia vaginale, parere europeo positivo per il prasterone

Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell' Agenzia europea per i medicinali ha raccomandato l' autorizzazione all'immissione in commercio del prasterone per il trattamento delle donne in postmenopausa con atrofia vulvare e vaginale e sin[...]

Ema

Infezione da citomegalovirus dopo trapianto allogenico, parere positivo per l'antivirale letermovir

Il Chmp dell'Ema ha dato parere positivo all'approvazione di letermovir, un nuovo antivirale sviluppato per prevenire le infezioni e la malattia da citomegalovirus (CMV) negli adulti precedentemente esposti al virus che hanno ricevuto un trapianto al[...]

Degenerazione maculare, con brolucizumab (nuovo anti VEGF di Novartis) basta una iniezione ogni 3 mesi

Novartis ha annunciato i risultati positivi di due studi di fase III che hanno valutato il nuovo anti VEGF brolucizumab vs aflibercept. I risultati dimostrano la non inferiorità di brolucizumab nell'endpoint primario, una superiorità nei risultati ch[...]