oggi

Martedi 13 Febbraio 2018

Cure palliative pediatriche, da uno studio americano i motivi del ritardo nell’inizio

I passi avanti nella lotta alle patologie oncologiche, anche nei bambini, sono stati enormi negli ultimi anni ma di cancro si continua a morire. Uno studio americano pubblicato sulla rivista Journal of Pain and Symptom Management ha analizzato i moti[...]

Dolore cronico nel paziente anziano ed obesità, quale collegamento?

Un recente articolo pubblicato su Archives of Gerontology and Geriatrics ha evidenziato che il dolore cronico è molto diffuso tra gli anziani e che è necessario prestare attenzione alla prevenzione e alla gestione di tale problema. Inoltre, lo studio[...]

Sottotipi lupus e fumo di sigaretta, quale relazione?

L'essere fumatori espone ad un maggior rischio di sviluppo di un sottotipo di lupus eritematoso sistemico: quello caratterizzato dalla sieropositività per la presenza di anticorpi anti-DNA a doppia elica (dsDNA). Queste le conclusioni di un'analisi d[...]

Riacutizzazioni di BPCO, 3 farmaci meglio di due. Lo conferma studio su The Lancet

Nella riduzione delle riacutizzazioni moderate e gravi di BPCO la tripla associazione fissa extrafine messa a punto da Chiesi (beclometasone dipropionato/formoterolo fumarato/glicopirronio) risulta superiore alla combinazione fissa di due broncodilat[...]

Emicrania, bene in fase III l'anti CGRP di Allergan. Prossimo rivale di Botox?

Allergan ha annunciato i risultati positivi di uno studio di Fase 3 condotto con ubrogepant, un antagonista orale del recettore del CGRP, studiato per il trattamento acuto dell'emicrania. Il farmaco ha raggiunto l'obiettivo primario di libertà dal do[...]

BPCO: 3,5 milioni gli italiani colpiti. I medici di famiglia chiedono di gestire la malattia

La patologia è in aumento e rappresenta la quarta causa di decesso nel nostro Paese. Per la prima volta, 9 associazioni di medici e pazienti promuovono un “Manifesto” con le proposte alle Istituzioni per la riorganizzazione della rete assistenziale. [...]

Artrite reumatoide, dati “real world” confermano efficacia tocilizumab, da solo o in combinazione

Il trattamento con tocilizumab (TCZ) sottocute, da solo o in terapia di combinazione, è un trattamento efficace nell'artrite reumatoide (AR), in particolare nei pazienti con risposta insoddisfacente ai farmaci anti-TNF o in monoterapia con DMARDs. Qu[...]

Con ticagrelor meno eventi cardiovascolari e mortalità dopo attacco cardiaco con coronaropatia multivasale

Una nuova sotto-analisi dello studio di Fase III PEGASUS-TIMI 54 pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology ha dimostrato come ticagrelor 60 mg riduca del 19% il rischio di eventi cardiovascolari morte cardiovascolare, infarto del m[...]